I pronomi personali servono a indicare la persona o le persone che parlano (prima persona singolare e plurale), e la persona o le persone che ascoltano (seconda persona singolare e plurale) e la persona o le persone di cui si parla (terza persona singolare e plurale). In base alla funzione sintattica i pronomi si dividono in: pronomi personali soggetto e pronomi personali complemento.

I pronomi personali soggetto

 

In italiano l’uso del pronome personale in funzione di soggetto è limitata, perché le desinenze del verbo sono sufficienti per indicare la persona.

Ho visto un bel film. (io)

Sei tornato tardi. (t )

I pronomi personali soggetto vengono usati in italiano solo quando si desidera dare maggiore rilievo al soggetto della frase:

Amo la montagna. →  non in rilievo

Io amo la montagna, lui il mare. →  in rilievo

Ho fatto tutto io!   → in rilievo

Quando il soggetto della frase non è chiaro (accade spesso con il congiuntivo)

Penso che tu sia felice.

Per la terza persona esistono vari pronomi.

Al singolare egli, lui e lei si usano per indicare persone, esso ed essa per indicare cose, animali e nomi astratti.

Al plurale loro è usato per indicare persone, essi ed esse per persone, cose, animali e nomi astratti.

I pronomi più usati in relazione alle persone sono lui, lei e loro.

 

Prossima lezione

Esercizi su 'I pronomi personali'



Tutte le lezioni

Lezioni online

Hai un compito e vuoi una mano nel prepararti al meglio? Scopri come ripassare con i nostri insegnanti

Lezioni su Skype  

Statistiche
imagealt

Nel pannello ogni utente può con facilità controllare tutti i punti che hai ottienuto negli gli esercizi.

Ogni grafico riesce a mostrarti cosa ancora devi fare ma anche quanto già hai fatto!

Vai alla mia dashboard  

Forum
Altre materie