0 Points 


Le consonanti

Le consonanti sono fonemi che non possono essere pronunciate da sole, ma hanno bisogno delle vocali per “suonare con” esse, cioè per essere pronunciate.



Le consonanti

Le consonanti si hanno quando l’aria che esce dai polmoni incontra uno o più ostacoli per uscire dalla bocca o dal naso. In italiano le consonanti sono ventuno (21). Le consonanti si distinguono in base al modo in cui vengono prodotte da quegli organi che si usano per parlare. Esse si classificano a seconda del modo di articolazione e dal luogo di articolazione. Il modo di articolazione è determinato dalla maniera in cui gli organi (labbra, lingua ecc) si posizionano. Il luogo dell’articolazione indica invece il punto esatto in cui il suono è prodotto: accostando le labbra, appoggiando la lingua al palato, ai denti ecc. Un altro elemento per la produzione delle consonanti nell’emettere il suono è l’attivazione o meno delle corde vocali: quando una consonante viene articolata con l’aiuto delle corde vocali, si chiama sonora. Sono sono sonori i fonemi /v,g,b /;

quando viene articolata senza l’aiuto delle corde vocali è chiamata sorda, sono sordi i fonemi /f, k, p, t /

Le consonanti si distinguono secondo la parte della bocca che specialmente concorre a pronunciarle. Sono:

labiali le consonanti che si pronunciano con le labbra →  p, b , f, v, m;

gutturali, che si pronunciano specialmente con la gola → c, q, g + a,o,u;

palatali, che si pronunciano avvicinando la parte superiore della lingua al palato → c , g + e, i;

dentali, che si pronunciano battendo la parte superiore della lingua contro i denti superiori → t, d, s, n;

linguali, che si pronunciano accostando la lingua all'estremità del palato, la dove si innestano i denti → r, l.

Quanto poi  alla qualità del suono, le consonanti si distinguono in:

a) mute, che non si possono pronunciare senza appoggiarsi ad una vocale → p,b,c,q,g,t,d;

b) spiranti, perché pronunciate da sole, darebbero solo un soffio o un sibilo → f,v,s;

c) liquide, dal loro suono facile e sdrucciolevole → r,l;

d) nasali, perché pronunciate mandano l'aria verso il naso → m,n.

Nell'uso e nella pronuncia delle consonanti osserviamo che:

la consonante n davanti a labiale p,b si muta in m

comprendere e non  conprendere

campagna e non →   canpagna

imputato e non  → inputato.

La consonante q si trova raddoppiata soltanto nella parola soqquadro, nelle altre parole si rafforza col premetterle una c:

→ acqua, acquistare, acquolina;

è sempre seguita da u vocale →  quadro, questo, squalo, quindi,quotidiano,inquieto.

Il suono qu è molto simile al suono cu → iniquo, e proficuo,

per questo motivo, in caso di dubbio è sempre utile ricorrere al vocabolario.

La consonate h è muta, non si pronuncia, non rappresenta un suono, ma serve solo come segno grafico:

per dare a c e g il suono duro gutturale davanti a e e i →  che, chiaro, ghiotto, tarchiato;

in alcune voci del verbo avere: ho, hai, hanno;

nelle esclamazioni o interiezioni come: ah, ahi,eh eh, eh ecc.

Le consonanti s e z hanno ora suono dolce ora suono aspro:

suono aspro (o sordo)              suono dolce (o sonoro )

casa                                             caso

dorso                                            dose

salsa                                            sgarbo

guizzo                                          rozzo

zampa                                         zabaione.

È utile richiamare l'attenzione sulla scrittura delle consonanti s e z nelle parole nelle quali esse sono precedute da l,r, n.

Si scrivono con la s →  estensione, astensione, dimensione, incensare, condensare, imbalsamare, commensale, immenso, insomma,

insalata,insensato,forse,forsennato,forense, parmense, estense , ecc.

Si scrivono con la z →  attenzione, intenzione,congiunzione,consenziente, costanza, abbastanza, circostanza, coscienza,

conseguenza, alzare, calzare, canzonare, anzi, anziano, senza,menzogna, ecc.

s + vocale   si dice s pura: salire, subito, sei ;

s + consonante si dice s impura: stare, scalare, resto,sdegnato.

Prossima lezione


Esercizi su Come si scrive?






Forum
Altre materie
Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge. È possibile approfondire come usiamo i Cookie sulla nostra pagina dedicata e su come disinibire l'utilizzo dei cookie attraverso il browser.Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno o semplicemente scrollando la pagina verso il basso, accetti il servizio e gli stessi cookie.