Verbi ausiliari particolari

Verbi e ausiliari particolari

Il participio passato irregolare

Il participio passato nella maggior parte dei verbi regolari è formato dal tema del verbo + suffisso -ato / -uto, / -ito

  • indica il genere e il numero

lodat-o / lodat-a / lodat-i / lodat-e

  • indica un evento successo nel passato
  • ha valore passivo nei verbi transitivi:

lodato = "che è stato lodato"

  •   ha valore attivo nei verbi intransitivi:

partito = "che è partito"

Nella lista seguente sono riportate le forme irregolari del participio passato di alcuni verbi di uso comune:

acceso (accendere)

aperto (aprire)

apparso (apparire)

appeso (appendere)

bevuto (bere)

chiesto (chiedere)

chiuso (chiudere)

colto (cogliere)

coperto (coprire)

corso (correre)

cotto (cuocere)

deciso (decidere)

detto (dire)

dipinto (dipingere)

discusso (discutere)

emerso (emergere)

estratto (estrarre)

fatto (fare)

finto (fingere)

fritto (friggere)

fuso (fondere)

giunto (giungere)

letto (leggere)

messo (mettere)

morto (morire)

nascosto (nascondere)

nato (nascere)

offerto (offrire)

offeso (offendere)

perso /perduto (perdere)

persuaso (persuadere)

pianto (piangere)

porto (portare)

posto (porre)

preso (prendere)

raso (radere)

reso (rendere)

rimasto (rimanere)

riso (ridere)

risposto (rispondere)

rotto (rompere)

scelto (scegliere)

sceso (scegliere)

sciolto (sciogliere)

scosso (scuotere)

scritto (scrivere)

sofferto (soffrire)

sorto (sorgere)

speso (spendere)

stretto (stringere)

svolto (svolgere)

teso (tendere)

tratto (trarre)

unto (ungere)

venuto (venire)

vinto (vincere)

vissuto (vivere)

visto (vedere)

VERBI CHE USANO SIA L'AUSILIARE ESSERE CHE  AVERE

I verbi che indicano i fenomeni atmosferici, cioè se piove o c'è il sole, si usano con il verbo essere, ma sono usate entrambe le forme.

Ieri è piovuto. (forma corretta)

Ieri ha piovuto. (forma accettata anche dai grammatici italiani).

VERBI CHE USANO L'AUSILIARE ESSERE E AVERE SECONDO LA FUNZIONE, CIOÈ  A SECONDA DEI CASI.

Alcuni verbi come finire, cominciare, ma anche bruciare, passare, esplodere, possono essere usati sia  l'ausiliare essere che con  avere, ma seguendo regole precise.

Usano avere quando sono transitivi (cioè, nel nostro esempio finire e cominciare → qualcuno compie l'azione di finire o di cominciare qualcosa).

Ho cominciato il turno alle otto.

Ho passato molto tempo in giardino.

Usano essere quando sono intransitivi (l'azione non è compiuta da qualcuno in particolare)

Il turno è cominciata alle otto.

Il tempo è passato.

PER NON SBAGLIARE - PER NON SBAGLIARE-  PER NON SBAGLIARE - PER NON SBAGLIARE

I verbi in -care o -gare (cercare, dimenticare, giocare, pregare, ecc) si scrivono con una h nella seconda persona singolare (tu) e nella prima plurale (noi) del presente indicativo.

cerco                   prego

cerchi                  preghi

cerca                   prega

cerchiamo            preghiamo

cercate                 pregate

cercano                pregano

I verbi con infinito in -iare (baciare, cambiare, cominciare) di solito non hanno doppia i nella seconda persona singolare e nella prima plurale del presente indicativo.

Cominci tu?

Se non sbagli, non impari.

Ringraziamo i presenti.

I verbi sciare, spiare, e alcuni verbi in -viare (avviare, inviare, ecc) hanno la doppia i nella seconda persona singolare (tu) del presente indicativo

Io non amo sciare e tu scii?

Quando avvii la macchina spesso puzza.

Prossima lezione

Esercizi su 'Verbi e ausiliari particolari '



Tutte le lezioni

Lezioni online

Hai un compito e vuoi una mano nel prepararti al meglio? Scopri come ripassare con i nostri insegnanti

Lezioni su Skype  

Statistiche
imagealt

Nel pannello ogni utente può con facilità controllare tutti i punti che hai ottienuto negli gli esercizi.

Ogni grafico riesce a mostrarti cosa ancora devi fare ma anche quanto già hai fatto!

Vai alla mia dashboard  

Forum
Altre materie