0 Points 


 0 Points     Registrati       Login

Il pronome

Il pronome si sostiutisce al nome, ma può sostituire anche un aggettivo, un verbo e perfino un' intera frase. Il pronome PERSONALE indica la persona che parla, a cui si parla, di cui si parla. Pronomi personali soggetto, pronome personale complemento, le particelle pronominali, pronome rifelssivo La forma personale di sé e si di terza persona è detto PRONOME RIFLESSIVO, perché fa le veci della stessa persona che fa l'azione.Uso dei pronomi personali. PRONOME POSSESSIVO (mio, tuo, suo ..) indicano a chi appartiene la persona, l'animale, la cosa, di cui si parla e dei quali sostituiscono il nome. PRONOME DIMOSTRATIVO ( questo, quello codesto) indicano la collocazione nello spazio PRONOMI INDEFINITI ( uno, alcuno,ciascuno,nessuno,altro, poco,molto, tutto) sono anche aggettivi, resi pronomi togliendo il sostantivo cui si riferiscono) PRONOMI RELATIVI ( che, il quale, cui, chi, quanto)mettono in relazione tra loro due proposizioni. PRONOMI ESCLAMATIVI ed INTERROGATIVI ( chi, che, quale, quanto )



I pronomi             

 

Quando parliamo o scriviamo, capita spesso di dover ripetere le parole. Per avere una comunicazione più efficace, evitando di ripetere parole o intere frasi, si usano i pronomi.

Il pronome sostituisce il nome:

Quello con la copertina rossa.

Il pronome personale per il nome di persona:

Beati loro!

Il pronome possessivo: esprime un possesso:

È mio.

Il pronome dimostrativo, mostra la realtà.

Quello!

Il pronome relativo: mette in relazione due frasi:

Il  libro che mi hai chiesto.

Il pronome indefinito, per quantità non definite:

alcuni arrivarono tardi.

il pronome numerale, indica il numero:

Salga al quarto piano.

Pronome interrogativo, si usa nelle domande:

Quanto manca alla partenza?


Il pronome esclamativo, si usa nelle esclamazioni:

Quanti ce ne sono!

Pronomi diretti indirettipronomi combinati.

Potrebbero sembrare difficili, ma, una volta capito il meccanismo sarà tutto più semplice.

Molti verbi possono avere un oggetto diretto, cioè un nome collegato direttamente al verbo, senza preposizione.

Io leggo un giornale.

Tu ascolti una canzone.

Lei mangia la pizza.

Lui compra la birra.

Mi piace il caffè.

Hai visto Luca ?

L'oggetto diretto si può sostituire con un pronome diretto

Nella tabella ci sono i pronomi personali e i corrispettivi pronomi diretti:

PRONOMI PERSONALI PRONOMI DIRETTI
IO MI
TU TI
LUI LO
LEI LA
NOI CI
VOI VI
LORO (MASCHILE) LI
LORO (FEMMINILE) LE

 

I  pronomi  LO, LA, LI, LE.

LO, LA,LI,LE sono pronomi diretti e si usano per sostituire cose, persone o animali. Di solito vanno prima del verbo:

Lo  hai visto?

Leggi il libro?     Si, lo leggo  ( lo = il libro)

Guardi la partita ? Si, la guardo ( la = partita )

Apri la scatola? Si la apro ( la = scatola )

Vuoi la torta ? Si, la voglio ( la = la torta)

Mangi  i dolci ? Si, li mangio ( li = i dolci)

Conosci quelle donne ? Si, le conosco ( le = quelle donne)

  I pronomi diretti rispondono alle domande CHI ? CHE COSA?

Prendi il terno ? Si lo prendo ( CHE COSA? Il treno!)

Oggi vedi Anna e Marco ? Si, li vedo ( CHI ? Anna e Marco)

  • I pronomi diretti singolari LO e LA possono diventare L’ davanti a parola che comincia per vocale

Chi accompagna Maria ? L’accompagna Luca.

Chi sta entrando ? L’arcivescovo.

Questa musica è bellissima, l’ascolto sempre.

I pronomi diretti plurali LI e LE non prendono mai l’apostrofo

Chi accompagna i nonni ? Li accompagna Francesco.

Queste musiche sono bellissime, le ascolto sempre.

Con i verbi servili ( potere, volere, dovere seguiti dall’infinito ) è accettata la posizione prima del verbo servile, quanto la posizione dopo l’infinito

Non lo voglio vedere.  Non voglio vederlo.

Vuoi la torta ?

No grazie, non la posso mangiare. No grazie, non posso mangiarla.

Non ti posso aiutare. Non posso aiutarti.

Il pronome diretto LO può sostituire anche una frase, con il significato di “questo.

Andrai al cinema stasera? Non lo so. ( = non so se andrò al cinema, non so questo )

Dove è andato  Paolo? Non lo so. ( = non so questo )

Perché ridi ? Non lo so.

 

ALTRI  PRONOMI DIRETTI: MI, TI, CI, VI

singolare                                         plurale

I  persona  MI                                      CI

II persona TI                                       VI

MI, TI, CI, VI si usano come gli altri pronomi diretti

Stasera ti porterò il libro che mi hai chiesto.

Mi hanno scelto.

Chi ti accompagna ? Mi accompagna Franco.

Andate a comperare la pizza, io vi aspetto qua.

Pronto, mi senti ? Si, ti sento.

Se vuoi ti posso accompagnare alla stazione.

No, grazie, mi accompagna Paola.

Domani vi dirò tutto.

I PRONOMI DIRETTI E IL PARTICIPIO PASSATO.

Quando i pronomi diretti LO, LA, LI, LE sono prima di un verbo composto ( passato prossimo, trapassato prossimo, futuro anteriore ecc ) , il participio passato finisce con -o, -a, -i, -e,.

Hai letto i giornali ? Si, li ho letti.

Hai comperato il latte ? Si l'ho comperato.

Hai visti i bambini? Si li ho visti.

Dove avete messo i soldi? li abbiamo spesi.

Avete trovato la strada ? si l' abbiamo trovata.

Bevi un caffè? No, grazie l'ho già preso prima.

 

I PRONOMI INDIRETTI

I pronomi indiretti, invece, sostituiscono un oggetto indiretto preceduto dalla preposizione A

I pronomi indiretti sono MI, TI, GLI, LE, CI, VI, GLI

MI = A ME

TI = A TE

GLI = A LUI

LE = A LEI

CI = A NOI

VI = A VOI

GLI = A LORO

Hai telefonato al nonno ? Si, gli ho telefonato. ( gli =  al nonno )

Hai telefonato alla nonna? Si, le ho telefonato. ( le = alla nonna )

Cosa hai detto a Gianna ? Le ho detto di non fumare. ( le = Gianna)

Cosa hai detto a Franco? Gli ho detto di non fumare. ( gli = Franco )

Che cosa hai dato al cane? Gli ho dato un osso. ( gli= al gatto)

Mi passi la penna? ( mi = a me)

Hai parlato con i tuoi amici ? Si, gli ho parlato.

I pronomi indiretti rispondono alla domanda A CHI?

Hai telefonato al nonno  Si, gli ho telefonato ( A CHI ? al nonno! )

Cosa hai detto a GIanna? Le ho detto di non fumare.  ( A CHI a Gianna!)

Quando c'è un verbo + infinito, il pronome indiretto può andare prima del verbo o dopo l'infinito.

Perché telefoni a Paolo ? Perché gli devo parlare.

                                        Perché devo parlargli.

Perché telefoni a Paola ? Perché le devo parlare.

                                        Perché devo parlarle.

I pronomi indiretti si usano sopratutto

con i verbi come DIRE, PARLARE, RACCONTARE, CHIEDERE, DOMANDARE, RISPONDERE, SCRIVERE, TELEFONARE.

Con il verbo PIACERE.

Con i verbi come SERVIRE, BASTARE, SEMBRARE.

Paolo mi ha chiesto di accompagnarlo.

Ho incontrato lo zio e gli ho raccontato tutto.

Ti piace questo posto ? Si, mi piace.

Vi sembra dimagrito Paolo ? No, non ci sembra.

I pronomi indiretti gli e le non prendono mai l’apostrofo.

Ho incontrato Angelo e gli ho dato il numero di telefono.

Quale pronome usare ?

Per capire quale pronome usare, basta sapere a quale domanda risponde il verbo:

Se risponde alla domande CHI? o CHE COSA ?, dobbiamo usare un pronome diretto.

Se risponde alla domanda A CHI ?, dobbiamo usare un pronome indiretto.

Il verbo mangiare risponde alla domanda - CHE COSA ?,

quindi  → vuole un pronome diretto.

Io mangio (che cosa ?) un panino. → Io lo mangio.

Il verbo telefonare risponde alla domanda A CHI ?,

quindi   → vuole un pronome indiretto.

Io telefono ( a chi ? ) a Luca.   → Io gli telefono.

Il verbo cantare è un verbo che si usa qualche volta con i pronomi diretti e qualche volta con gli indiretti.

Io canto (che cosa ) una canzone.  → Io la canto

Io canto (a chi ) alla luna.  →    Io le canto.

questi verbi SI USANO CON PRONOMI DIRETTI

Aiutare → qualcuno

Fermare  → qualcosa o qualcuno

Pronunciare  → qualcosa

Amare →  qualcosa o qualcuno

Finire  → qualcosa

Pulire  → qualcosa

Aprire  →  qualcosa

Frequentare  → qualcosa o qualcuno

Ricevere  → qualcosa o qualcuno

Ascoltare  → qualcosa o qualcuno)

Fumare  → qualcosa

Ringraziare  → qualcuno

Aspettare  → qualcosa o qualcuno)

Girare  →  qualcosa

Salutare  → qualcuno

Avere → qualcosa o qualcuno)

Guadagnare  qualcosa

Sapere  → qualcosa

Baciare →  qualcosa o qualcuno)

Guardare  → qualcosa o qualcuno

Sbagliare  → qualcosa

Bere →  qualcosa

Guidare  → qualcosa o qualcuno

Scegliere  → qualcosa o qualcuno

Cambiare →  qualcosa o qualcuno

Imparare  →  qualcosa

Sconfiggere  → qualcosa o qualcuno

Capire → qualcosa o qualcuno

Iniziare → qualcosa

Scusare  → qualcuno

Cercare →  qualcosa o qualcuno

Invitare  → qualcuno

Seguire  → qualcosa o qualcuno

Chiamare  → qualcuno

Lavare  → qualcosa o qualcuno

Sentire  → qualcosa o qualcuno

Chiudere →  qualcosa

Mangiare →  qualcosa

Spegnere  → qualcosa

Combattere  → qualcosa o qualcuno

Mettere →  qualcosa

Spendere  → qualcosa

Cominciare  → qualcosa

Migliorare  → qualcosa

Sposare  → qualcosa o qualcuno

Conoscere  → qualcosa o qualcuno

Parcheggiare  → qualcosa

Studiare  → qualcosa o qualcuno

Decidere  →  qualcosa

Perdere  → qualcosa o qualcuno

Suonare  → qualcosa

Desiderare  → qualcosa o qualcuno

Pregare →  qualcuno

Svegliare  →  qualcuno

Dimenticare  → qualcosa o qualcuno

Prenotare →  qualcosa

Tagliare   qualcosa

Tenere  → qualcosa o qualcuno

Trovare  → qualcosa o qualcuno

Uccidere  → qualcuno

Vedere  → qualcosa o qualcuno

Vincere →qualcosa

Visitare →qualcosa o qualcuno

 

SI USANO CON I PRONOMI INDIRETTI

Bastare

a qualcuno

Restare

a qualcuno

Succedere

a qualcuno

Credere

a qualcuno

rimanere

a qualcuno

Telefonare

a qualcuno

Interessare

a qualcuno

rispondere

a qualcuno

Voler bene

a qualcuno

Mancare

a qualcosa o a qualcuno

sembrare

a qualcuno

 

 

Piacere

a qualcuno

Servire

a qualcuno

 

 

Si usano con i pronomi diretti e indiretti

 

Cantare

Qualcosa a qualcuno

prendere

 

 

 

Chiedere

Qualcosa a qualcuno

preparare

 

 

 

Comprare

 

presentare

 

 

 

Cucinare

 

prestare

 

 

 

Dare

 

promettere

 

 

 

Dichiarare

 

provare

 

 

 

Dire

 

raccontare

 

 

 

Domandare

 

regalare

 

 

 

Fare

 

ricordare

 

 

 

Giungere

 

ripetere

 

 

 

Lasciare

 

rubare

 

 

 

Leggere

 

scrivere

 

 

 

Mandare

 

spedire

 

 

 

Mostrare

 

spiegare

 

 

 

Ordinare

 

vendere

 

 

 

Pagare

 

 

 

 

 

Parlare

 

 

 

 

 

Passare

 

 

 

 

 

Portare

 

 

 

 

 

preferire

 

 

 

 

 

 

 

I PRONOMI COMBINATI

Un  pronome indiretto e un  un pronome diretto possono combinarsi tra loro. Non bisogna dimenticarsi che :

  • i pronomi MI, TI, CI e VI    →  cambiano la vocale      →  la   diventa  E

 

  • quando il pronome indiretto di terza persona singolare e plurale GLI si combina con un pronome diretto di terza persona singolare o plurale dobbiamo ricordarci di:

 

a)          aggiungere una E tra il pronome indiretto e quello diretto

b)          unire i due pronomi in una sola parola

 

 

  LO LA LI LE
MI ME LO ME LA ME LI ME LE
TI TE LO TE LA TE LI TE LE
GLI/LE GLIELO GLIELA GLIELI GLIELE
CI CE LO CE LA CE LI CE LE
VI VE LO VE LA VE LI VE LE
GLI/LORO GLIELO GLIELA GLIELI GLIELE

 

I pronomi di cortesia

Sono i pronomi usati per rivolgersi a persone con le quali non si è in confidenza.

Normalmente, quando ci rivolgiamo a una persona che conosciamo e abbiamo un rapporto di confidenza usiamo il pronome di 2° persona singolare TU:

" Luca, come stai ?".

Quando ci rivolgiamo ad una persona - uomo o donna- di particolare riguardo, si usa il pronome di 3° persona singolare femminile LEI:

" Passi prima LEI dottore".

"Passi prima LEI dottoressa."

VOI singolare è usato ormai solo nel parlato di alcune regioni del centro- meridionale e nel linguaggio commerciale. Le concordanze sono sempre al plurale.

Passate prima VOI dottore.

Passate prima VOI dottoressa.

Vi posso fare una domanda?

Voi abitate in questo quartiere?

I PRONOMI RIFLESSIVI

Con i verbi riflessivi si usano i PRONOMI PERSONALI COMPLEMENTO.

In particolare:

→per la 1° e la 2° persona singolare e plurale si usano, come riflessivi, i pronomi indiretti  MI, TI, CI, VI:

io MI lavo.

Io Mi alzo.

tu TI alzi.

noi CI alziamo.

voi VI alzate

 

→per la 3° persona singolare e plurale si usa il pronome indiretto SI

Mario SI pettina.

Laura e Anna SI ammirano allo specchio.

loro SI alzano.

lui SI alza.

 

LA PARTICELLA  "CI"

L'IMPERATIVO E IL PRONOME

 

I VERBI PRONOMINALI

 

 

 

 

 


Esercizi su 'Il pronome'

Forum


lagrammaticaitaliana.it fa parte di progettospartaco.it Questo progetto vorrebbe ambiziosamente librarare la cultura e trasformare i vecchi contenuti stampati in nuovo materiale fruibile in modo "2.0". Progettospartaco.it raccoglie metaforicamente sotto il suo ombrello tutti quei siti che sposano il suo pensiero: "cultura libera per tutti"

Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge. È possibile approfondire come usiamo i Cookie sulla nostra pagina dedicata e su come disinibire l'utilizzo dei cookie attraverso il browser.Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno o semplicemente scrollando la pagina verso il basso, accetti il servizio e gli stessi cookie.