Una giornata qualsiasi: un ragazzo si sveglia e un familiare gli dà il buongiorno; il suo cane gli si avvicina festoso reggendo in bocca il guinzaglio; un vigile ad un incrocio blocca con un gesto della mano la bicicletta con la quale il ragazzo sta andando a scuola; in classe l'insegnante di chimica scrive alla lavagna il testo di un problema; tornato a casa il ragazzo ascolta il giornale- radio. Le situazioni descritte possono sembrare molto diverse tra di loro: alcune persone comunicano, si scambiano delle informazioni, usando mezzi molto differenti come la scrittura, la parola, i gesti. Persino un animale, col suo comportamento, riesce a comunicare un desiderio al padrone. Ma anche se sono situazioni diverse, hanno degli elementi comuni: infatti, la comunicazione avviene sempre tra due elementi o poi.  Si chiama emittente colui che produce l'informazione; destinatario, colui al quale l'informazione viene indirizzata. Esiste sempre un contenuto della comunicazione che si chiama messaggio, cioè il contenuto informativo della comunicazione

1  La comunicazione

1.1    1.1    La comunicazione
0%
 
1.2    1.2    Il segno
0%
 
1.3    1.3    La classificazione dei segni
0%
 
1.4    1.4    Emittente e ricevente
0%
 
1.5    1.5    Il canale
0%
 
1.6    1.6    Il codice
0%
 
1.7    1.7    Il contesto
0%
 
1.8    1.8    Le funzioni della lingua
0%
 
1.9    1.9    La comunicazione non verbale
0%
 

2  Il significato delle parole

2.1    2.1    Il significato delle parole
0%
 
2.2    2.2    Il campo semantico
0%
 
2.3    2.3    I sinonimi
0%
 
2.4    2.4    I contrari
0%
 
2.5    2.5    Gli omonimi
0%
 
2.6    2.6    Le figure retoriche
0%
 
2.7    2.7    Le figure retoriche
0%
 
2.8    2.8    Gli iperònimi e gli ipònimi
0%
 

Statistiche

Nel pannello personale, ogni utente può facilmente tenere traccia di tutti i punti ottenuti negli esercizi. I grafici mostrano in modo chiaro le attività ancora da completare e quanto hai già realizzato!


Vai alla mia dashboard  
Forum
Altre materie