Vivo / morto; grande / piccolo; bello / brutto; simpatico / antipatico; femmina / maschio; legare / slegare; ricco / povero sono tutti esempi opposizione di significato. Un termine si oppone ad un altro. Due parole di significato opposto o contrario si chiamano antònimi (di nome contrario) . Anche i contrari a seconda del tipo di opposizione che li contraddistingue si dividono in:

  • antònimi disgiunti, o anche contrari propriamente detti (vivo / morto);
  • antònimi incompatibili o totali (alto / basso);
  • shape
  • shape


I contrari o antonimi

Due parole di significato opposto si chiamano antonimi (dal greco antí, "contro", e ónyma, "nome".

alto - basso, bello - brutto, presente - assente, andare - tornare, partire - restare, dolce - amaro.

Se provi a sostituire in una frase una delle due parole, ottieni  una frase di significato opposto, per esempio partire/restare:

  • Abbiamo deciso di partire

 

  • Abbiamo deciso di restare.

          

Questo caffè è troppo dolce. Questo caffè è troppo amaro.

 Oggi Paolo  è presente. Oggi Paolo è assente.

La salita è difficile. La salita è facile.

Amo l'inverno. Odio l'inverno.

La valigia è pesante. La valigia è leggera.

La bottiglia è piena. La bottiglia è vuota.

Ciascuna coppia esprime messaggi dal significato opposto. Le parole che esprimono significati opposti si chiamano antonimi o contrari.I contrari veri e propri sono due termini  che si escludono a vicenda, in quanto affermando l’uno si esclude l’altro, come per esempio:

acceso/spento,  vivo/morto, caldo / freddo, basso/alto.

Ci sono poi antonimi formati da coppie che esprimono una relazione tra i due termini, come per esempio:

padre/ figlio; comprare / vendere;  sotto / sopra.

Molti contrari si formano con prefissi: (in-, s-, dis-, de-.)

infelice / felice;

scontento / contento;

atipico / tipico;

deconcentrare / concentrare;

dispari / pari;

anormale / normale; 

demotivato / motivato;

insicuro / sicuro.

Le parole che hanno più di un significato hanno tanti antonimi (contrari) quanti sono i significati che può assumere. Tenero può avere come contrari duro oppure spietatoabbandonare, trova i suoi contrari in mantenere o resistere; accogliente, ha gli antonimi inospitale o scomodo ecc. Mantenere a sua volta può significare provvedere economicamente a qualcosa o qualcuno oppure salvaguardare o ancora resistere.

Non tutte le parole hanno un cotrario.

1) I colori ad esempio: verde non è il contrario di rosso, così come blu non è il contrario di giallo.

2) Non hanno un contrario le figure geometriche: triangolo, quadrato

3) La cittadinanza:  italiano, americano ecc.

4) Alcune condizioni  soggettive: madre, padre, zia, nonna ecc

5) L'appartenenza ad una comunità religiosa, cristiano, mussulmano ecc

Vi sono poi contrari che sottintendono gradazioni intermedie di significato per passare da un vocabolo al suo contrario, per esempio

magro, snello, robusto, grasso, obeso.

Paragrafi letti

    
0%
       Salva

  Approfondimenti su: 'I contrari'

13    13    Lezione in pdf su 'I contrari'
0%
 


Impara la grammatica italiana con noi

Iscriviti gratis e accedi a tutti i nostri esercizi

Iscriviti gratis!
Forum
Altre materie

Statistiche

Nel pannello personale, ogni utente può facilmente tenere traccia di tutti i punti ottenuti negli esercizi. I grafici mostrano in modo chiaro le attività ancora da completare e quanto hai già realizzato!


Vai alla mia dashboard  

Resources: To ensure optimal performance and prevent server overload, each user is allocated a limited quota of resources
...
Exercise:
...
ChatGpt
...