Brano tratto dal libro: "In punta di lingua", dello scrittore Cesare Marchi.



Parole abusate

 

 

La fretta e la pigrizia mentale, due “ contrari” alleati per produrre un medesimo effetto, sono i principali responsabili delle banalità che caratterizzano buona parte delle prose politiche, burocratiche, giornalistiche.

Il problema resta sempre lo stesso: come esprimersi in maniera semplice e chiara, specchio fedele di quello che vogliamo dire? Come ottenere quella pulizia di linguaggio che consente di far aderire la parola alla cosa che vogliamo esprimere?  È difficile rispondere, ma possiamo, grazie a studiosi e linguisti, prendere qualche consiglio su ciò che si deve eliminare.

Immaginiamo di essere di fronte ad un foglio bianco, esso è bianco solo in apparenza, in realtà è già prescritto, pre- notato da quel noioso ciarpame di cui i mass media hanno imbottito il nostro cervello e che, anche se non lo vogliamo, passerà, via penna o tastiera dalla memoria al foglio.  È adesso che occorre uno sforzo, un ripiegamento su noi stessi, e con tanta precisione controllare ad una ad una parole e frasi che si presentano nella mente, verificarne l'identità, la provenienza, la destinazione. Cosa vogliono dire, come la dicono. Se mantengono intatta la loro forza di rappresentazione, di evocazione o se, al contrario, il loro troppo uso li ha banalizzati, svuotandole del loro significato e riducendole a puro “flatus vocis”, cioè voce senza importanza.

Per gli amanti della pulizia e del decoro linguistico, qui un breve elenco delle espressioni che eliminerà senza pietà:

  1. inquietante interrogativo
  2. prima gli italiani
  3. portare a casa il risultato
  4. arrivare a fine mese
  5. cervelli in fuga
  6. pausa di riflessione
  7. alluvione annunciata
  8. salto di qualità
  9. qualità della vita
  10. istanza di base
  11. classi emergenti
  12. esigenza prioritaria
  13. scelta di campo
  14. scendere in campo
  15. a tutto campo
  16. è con sommo piacere che
  17. estremamente
  18. credibilità
  19. ulteriore
  20. tensione
  21. nella misura in cui
  22. tragico bilancio
  23. indagine conoscitiva
  24. risposta interlocutoria
  25. a monte
  26. a valle
  27. impatto
  28. portare avanti un discorso
  29. nell'ottica
  30. cultura della droga
  31. retroterra culturale
  32. atto decisionale
  33. a livello di trasparenza
  34. ottimizzazione dell'esistente
  35. approccio metodologico
  36. nuovo modello di sviluppo
  37. aggregazione partecipativa
  38. bacino di utenza
  39. a misura d'uomo
  40. storie di ordinaria burocrazia
  41. strategia dell'attenzione
  42. in prima persona
  43. crisi d'identità
  44. dinamica dell'incidente
  45. pozza si sangue
  46. brillante operazione dei Cc
  47. cosa c'è dietro l'angolo?
  48. Idea vincente
  49. ipotesi di lavoro
  50. coniugare
  51. recepire
  52. confrontarsi
  53. penalizzare
  54. criminalizzare
  55. porre a fuoco
  56. mettere a tappeto
  57. compattare realtà disomogenee

L'elenco è interminabile e proseguire è tempo perso. Secondo Ennio Flaiano, in Italia, fra due punti, la via più breve è sempre l'arabesco.

 

 



Indice blog

Lezioni online

Hai un compito e vuoi una mano nel prepararti al meglio? Scopri come ripassare con i nostri insegnanti

Lezioni su Skype  

Statistiche
imagealt

Nel pannello ogni utente può con facilità controllare tutti i punti che hai ottienuto negli gli esercizi.

Ogni grafico riesce a mostrarti cosa ancora devi fare ma anche quanto già hai fatto!

Vai alla mia dashboard  

Forum
Altre materie