L'articolo determinativo introduce il nome di persona o cosa ben distinte. Perciò si dice articolo determinativo perché si utilizza con un nome determinato.

L'articolo determinativo

L' articolo è determinativo quando precisa la persona, l’animale o la cosa a cui ci riferiamo.

Precisano (determinano, appunto) con esattezza i nomi comuni a cui ci si sta riferendo.

    Se ad esempio scriviamo "la bicicletta", non stiamo parlando di una bicicletta qualsiasi, ma proprio di quella bicicletta, come se ce l'avessimo davanti!

    Essi sono:

      maschile

      femminile

      singolare

      il - lo - l’

      la - l’

      plurale

      i - gli

      le


      Conosci l’uso degli articoli determinativi?

      Ecco la regola. L’articolo determinativo si usa nei seguenti casi:

      a) per indicare qualcuno o qualcosa già noto a chi parla e a chi ascolta:

      Hai già fatto il compito di grammatica?

      Ho prestato la bicicletta a Sara.

      Ha telefonato il nonno.

      Il cane mi sembra malato.

      b) per indicare qualcuno o qualcosa che è già stato menzionato in precedenza:

      • Ho parlato con una ragazza. La ragazza si chiama Alice.

      Come vedi, la prima volta in cui nella frase si parla di ragazza si usa l’articolo indeterminativo una (una ragazza). Perché chi ascolta o legge non la conosceva ancora. Ma quando, subito dopo si riparla di essa si usa l’articolo determinativo la (la ragazza) perché ormai è nota.

      Lo zio ha comperato un cane . Il cane è molto grande e mangia sei volte al giorno.

      c) per indicare una classe, una specie:

      Il cavallo (ogni cavallo) è un quadrupede.

      I ragazzi (tutti i ragazzi) devono praticare qualche sport.

      d) per indicare le parti del corpo:

      Ho le mani piccole. Mi fa male la pancia. Lei ha gli occhi verdi.

      e) per indicare cose uniche in natura o comunque inconfondibili nel loro genere

      il mare, la terra, il sole, l’equatore, il terremoto, il papa.

      f) con nomi che indicano materia:

      il petrolio non è inesauribile.

      La seta è un tessuto pregiato.

      L’oro è un materiale prezioso.

      MASCHILE:

      la forma il e i si usa davanti ai nomi maschili che iniziano per consonante (tranne z,x,h, s seguita da consonante e i gruppi consonantici gn,pn,ps,sc):

      Il cavallo, i cavalli; il bravo studente, i bravi studenti.

      Gli articolo lo e gli, con i nomi maschili, davanti a parole inizianti per vocali, davanti a parole che iniziano con x,y,z,s preconsonantica, gn,pn,ps,sc e davanti alle semivocali i (cioè una vocale i seguita da un’altra vocale) e j:

      lo xilofono gli xilofoni, lo jugoslavo, gli jugoslavi, lo yogurt, gli yogurt, lo pneumatico gli pneumatici, lo zaino, gli zaini, lo psicologo, gli psicologi, lo straccio, gli stracci, lo gnomo, gli gnomi, lo iato, gli iati, lo sciatore, gli sciatori.

      Davanti a parole che iniziano per vocale, l’articolo lo si elide in l’:

      l’albero, l’amore, l’evaso, l’imbuto, l’occhio, l’anziano, l’assassino, l’equatore, l’uovo.

      Gli articoli la e le con tutti i nomi femminili:

      la ragazza, le ragazze; la casa, le case.

      La forma la si elide in l’ davanti a parole che iniziano per vocale, ma non davanti alle semivocali i e j:

      l’amica, l’infanzia, l’uva, l’oliva.

       

      Paragrafi letti

          
      0%
             Salva

        Esercizi su: 'L'articolo determinativo'

        Approfondimenti su: 'L'articolo determinativo'


      Statistiche

      Nel pannello personale, ogni utente può facilmente tenere traccia di tutti i punti ottenuti negli esercizi. I grafici mostrano in modo chiaro le attività ancora da completare e quanto hai già realizzato!


      Vai alla mia dashboard  
      Forum
      Altre materie