Predicativi:i verbi che dicono qualcosa riguardo al soggetto; copulativi: i verbi che collegano il soggetto con una particolare qualità di stato. Servili o d'appoggio: quando sono usati per accompagnare un altro verbo al modo infinito, precisando il rapporto che esiste tra soggetto e azione indicata dal verbo.

 

  • shape
  • shape


Verbi predicativi  e verbi copulativi e verbi servili

Gruppo 1

 Il cane dorme.

Il merlo   canta.

La neve cade.

Gruppo 2

Il lago è tranquillo.

  La ragazza  pareva incerta.

Lo zio diventerà attore.

Gruppo 3

La mamma deve partire.

 Nessuno poteva parlare.

Pippo  non finiva di ridere.

  • I verbi del primo gruppo (dorme, canta, cade) hanno senso compiuto, e cioè dichiarano da sé l'azione del soggetto

cane, merlo, neve: per questo motivo sono detti verbi predicativi.

  • Quelli del secondo gruppo,  (è, pareva, diventerà) uniti con il solo soggetto (Il lago è - La ragazza pareva - Lo zio diventerà) non hanno un significato compiuto, ma lo acquistano con l'aggiunta di un nome o aggettivo.

La loro funzione, dunque consiste nel fare da legame fra il soggetto è l'altra parola (tranquillo, incerta, attore) che dà senso compiuto alla frase.

Siccome in latino legame si dice copula, i verbi come quelli del secondo gruppo si dicono copulativi.

Dei copulativi essere è il più comune, con parere e diventare i più usati sono:

  • apparire, sembrare, nascere, crescere, vivere, morire, rimanere, restare,arrivare, giungere, partire.

Marco rimase sereno.

Tutti partirono contenti.

Invece, i verbi del terzo gruppo:

  • deve partire, poteva parlare, finiva di ridere;

acquistano senso compiuto solo perché sono accompagnati da un altro verbo (partire, parlare, ridere) al quale fanno da "servi" indicando modo e tempo.

Proprio per questa particolare funzione si dicono servili.

I più comuni sono:

  • dovere,potere, volere, desiderare, incominciare, finire.

Per non far confusione fra verbi copulativi e verbi servili ricorda che si distinguono dalla parola che li completa:

Pippo cresce sano (copulativo);

Laura rimase impiegata.(copulativo);

Paola volle partire (servile).

Il verbo copulativo vuole dietro di sé un aggettivo o un nome, mentre  il servile l'infinito di un verbo.

I verbi copulativi e servili si trovano spesso anche da soli, senza l'aggettivo il nome o il verbo che li completa. Assumono allora valore predicativo come ti dimostrano gli esempi seguenti:

Papa X nacque povero (copulativo)

Papa X nacque a Riese (predicativo)

Il tecnico incominciò a lavorare subito (servile).

Il tecnico incominciò il lavoro subito. (predicativo).

Guarda infine i principali significati che assume il verbo essere in funzione predicativa:

Il parlamento è a Roma

(risiede).

Pippo è a Firenze

(vive, abita, si trova...).

Questa bicicletta è di Elena

(appartiene a...).

Questo anello è d'oro

(è fatto di ...)

Per l'uso degli ausiliari con i verbi servili vedi lezione "verbi servili".
 

Paragrafi letti

    
0%
       Salva

  Esercizi su: 'Verbi predicativi e verbi copulativi '

  Approfondimenti su: 'Verbi predicativi e verbi copulativi '



Impara la grammatica italiana con noi

Iscriviti gratis e accedi a tutti i nostri esercizi

Iscriviti gratis!
Forum
Altre materie

Statistiche

Nel pannello personale, ogni utente può facilmente tenere traccia di tutti i punti ottenuti negli esercizi. I grafici mostrano in modo chiaro le attività ancora da completare e quanto hai già realizzato!


Vai alla mia dashboard  

Resources: To ensure optimal performance and prevent server overload, each user is allocated a limited quota of resources
...
Exercise:
...
ChatGpt
...