I verbi d'appoggio: servili, causativi, aspettual. Alcuni verbi oltre ad avere un significato autonomo, si uniscono ad altri verbi formando un unico predicato. In questo tipo di costruzione, uno dei due verbi, il secondo, esprime il significato principale, e l'altro, il primo, gli fa da verbo di appoggio, con diverse funzioni.

  • shape
  • shape


Verbi servili, causativi, e aspettuali

I verbi servili sono quei verbi che, accompagnando un altro verbo all'infinito, ne determinano la modalità. I verbi servili più comuni in italiano sono

"potere"

"volere"

"dovere".

Questi verbi sono essenziali per esprimere possibilità, volontà e obbligo.

Ad esempio, il verbo "potere" indica la possibilità di fare qualcosa.

Posso andare al cinema stasera .

Puoi aiutarmi con i compiti? .

Il verbo "volere" esprime la volontà o il desiderio di fare qualcosa.

Voglio mangiare una pizza .

Vuole imparare l'italiano .

Il verbo "dovere" indica un obbligo o una necessità.

Devo studiare per l'esame .

Devi fare i compiti prima di uscire .

Usi e Esempi di Verbi Servili

I verbi servili possono essere utilizzati in diverse forme verbali, mantenendo il loro significato originale. Ad esempio, possiamo coniugare "potere" al passato: Ieri non ho potuto venire alla festa .

Allo stesso modo, "volere" può essere coniugato al futuro:

Domani vorrò visitare il museo .

Anche "dovere" può essere usato in diverse forme:

Ho dovuto lavorare tutto il giorno .

I verbi servili si usano con l'infinito del verbo principale e ne determinano la modalità (possibilità, volontà, obbligo) .

Introduzione ai Verbi Causativi

I verbi causativi sono quei verbi che indicano che il soggetto causa un'azione eseguita da un altro soggetto. I verbi causativi più comuni in italiano sono

"fare"

e

"lasciare".

Il verbo "fare" è usato per indicare che il soggetto provoca un'azione.

Faccio riparare il computer dal tecnico .

Hanno fatto costruire una nuova casa .

Il verbo "lasciare" esprime il permesso o l'ordine di eseguire un'azione.

Lascia studiare tuo fratello in pace .

Mi ha lasciato andare alla festa .

I verbi causativi indicano che il soggetto causa un'azione eseguita da un altro soggetto, spesso utilizzando "fare" o "lasciare" seguiti dall'infinito del verbo principale .

Usi e Esempi di Verbi Causativi

I verbi causativi possono essere usati in diverse situazioni per esprimere causazione. Ad esempio:

La maestra fa leggere un libro agli studenti .

Il direttore ha fatto scrivere un rapporto all'impiegato .

Analogamente, possiamo usare "lasciare" in frasi come:

Lascia finire il suo lavoro in pace .

Mi hanno lasciato parlare durante la riunione .

È importante notare che i verbi causativi spesso richiedono una costruzione con un complemento oggetto che subisce l'azione.

I verbi causativi possono essere usati per esprimere l'idea di causare, permettere o ordinare un'azione, e sono seguiti dall'infinito del verbo principale .

Introduzione ai Verbi Aspettuali

I verbi aspettuali indicano l'aspetto dell'azione, ovvero come l'azione viene vista nel tempo (iniziale, continuativa, conclusiva). Alcuni verbi aspettuali comuni sono "cominciare", "continuare", "finire".

Il verbo "cominciare" indica l'inizio di un'azione.

Ho cominciato a studiare italiano .

Comincio a capire la grammatica italiana .

Il verbo "continuare" esprime la prosecuzione di un'azione.

Continuo a lavorare sul progetto .

Ha continuato a leggere il libro .

Il verbo "finire" indica la conclusione di un'azione.

Ho finito di scrivere il compito in classe. .

Finisci di mangiare prima di uscire .

Usi e Esempi di Verbi Aspettuali

I verbi aspettuali sono molto utili per esprimere il progresso di un'azione nel tempo. Ad esempio:

Comincio a sentirmi meglio .

Continua a piovere tutto il giorno .

Finisco di studiare alle cinque .

Possono essere usati in diverse forme verbali per indicare vari aspetti temporali.

Aveva cominciato a nevicare prima che arrivassi .

Stiamo continuando a lavorare sul progetto .

Avrebbero finito il lavoro se non fosse piovuto .

I verbi aspettuali aiutano a descrivere l'aspetto temporale dell'azione, indicando se l'azione è all'inizio, in corso o alla fine .

Imparare a utilizzare correttamente i verbi aspettuali permette di esprimere meglio il tempo e la durata delle azioni.

Paragrafi letti

    
0%
       Salva

  Approfondimenti su: 'Verbi servili, causativi, e aspettuali'



Impara la grammatica italiana con noi

Iscriviti gratis e accedi a tutti i nostri esercizi

Iscriviti gratis!
Forum
Altre materie

Statistiche

Nel pannello personale, ogni utente può facilmente tenere traccia di tutti i punti ottenuti negli esercizi. I grafici mostrano in modo chiaro le attività ancora da completare e quanto hai già realizzato!


Vai alla mia dashboard  

Resources: To ensure optimal performance and prevent server overload, each user is allocated a limited quota of resources
...
Exercise:
...
ChatGpt
...