Appunti di italiano per studenti delle scuole medie su Il pronome sé utili per lo studio e per fare le analisi logiche e grammaticali
  • shape
  • shape


Uso dei pronomi personali

1. Il pronome sé

È un  errore dire:

Il mago non fa che parlare di lui (stesso)        ma: .... di (stesso)

I nani portavano con loro (stessi) quanto potevano      ma: ... con (stessi)

perché il pronome che ha valore riflessivo, si riferisce sempre e solo al soggetto, sia esso singolare che plurale.

Le espressioni:

Il mago non fa che parlare di lui;  I nani portavano con loro quanto potevano.

indicano che il mago non fa altro che parlare di un altro; che i nani portavano insieme con altri quanto potevano.

2. Osserva adesso:

Parlavano tra loro come degli spiritati.

In mezzo a loro non vollero nessun estraneo.

Con le espressioni: tra (fra), in mezzo a ... e simili, nel plurale, e solo nel plurale, viene sostituito da loro.

3. Leggi gli esempi seguenti:

Tutti mi credettero, ma non me lo dissero.

Marco ti presterà questo monopattino e te lo darà volentieri.

Egli ci procurò quelle carte e ce le fece portare da un amico.

Le particelle mi, ti, si, ci, vi, quando si incontrano con pronomi quali lo, la, le e anche li, ne, si trasformano in me, te, se, ce, ve.

4. Anche il pronome gli si accoppia con lo, la, li, le, ne; osservane il comportamento.

Lo sapeva, ma non glielo disse. Quella volta gliela perdonò. Quei capricci non glieli lascio passare. Aveva delle lettere e gliele mostrò. Se lo ascolterà, gliene dirà delle belle.

A differenza delle particelle pronominali, il pronome gli quando si incontra con i pronomi citati sopra, si unisce graficamente a essi e si trasforma in glie-.

Se parlerò con Paolo, glielo riferirò.

Se parlerò con Paola, glielo riferirò.

Vidi Emilio e gliene parlai.

Vidi Emilia e gliene parlai.

Glielo, gliela, glieli, gliele, si usano indifferentemente sia riferiti a nome maschile che femminile.

Si è diffuso l'uso toscano di gli al posto di loro.

Hanno deciso tutto gli zii, come gli (a loro) è piaciuto.

invece di:

Hanno deciso tutti gli zii, come è piaciuto a loro ( o: come è loro piaciuto).

Attenzione a sostituire gli e le (a lei)

Ho visto tua sorella e gli ho parlato.   Ho visto tua sorella e le ho parlato.

Attenzione anche all'uso di ci al posto di gli o le.

In quanto a Paolo, ci ho già parlato io;  ma: gli (a lui) ho parlato io.

Ho telefonato a Paola e ci ho detto tutto; ma: le (a lei) ho detto tutto.

Infine, ricorda che:

a) le forme complementari lui, lei, loro si usano regolarmente come soggetti dopo: anche,come, ecco, nemmeno,neppure,quanto.

Es: Anche lui era presente.

nelle proposizioni ellittiche:

Es.: Beata lei!

b) anche le forme complementari me e te si usano come soggetti dopo come, quanto.

Es: Ne sa quanto me.

Nelle proposizioni ellittiche:

Es.: Me sventurato!

c) Me, te, lui, lei, loro quando hanno funzione di predicato dopo i verbi essere, sembrare, parere,ecc. sostituiscono le forme soggettive io, tu, egli, ecc.

Es.: Se io fossi te. - Se tu parevi me.

Quando però, c'è identità di soggetto si deve usare la forma soggettiva.

(Io) non sono più io. - (Tu) non sembri più tu.

Paragrafi letti

    
0%
       Salva

  Esercizi su: 'Il pronome sé'

  Approfondimenti su: 'Il pronome sé'

599    599    Lezione in pdf su 'Il pronome sé'
0%
 


Impara la grammatica italiana con noi

Iscriviti gratis e accedi a tutti i nostri esercizi

Iscriviti gratis!
Forum
Altre materie

Statistiche

Nel pannello personale, ogni utente può facilmente tenere traccia di tutti i punti ottenuti negli esercizi. I grafici mostrano in modo chiaro le attività ancora da completare e quanto hai già realizzato!


Vai alla mia dashboard  

Resources: To ensure optimal performance and prevent server overload, each user is allocated a limited quota of resources
...
Exercise:
...
ChatGpt
...