Si definisce coniugazione della voce verbale la sua capacità di aggiungere elementi alla radice, per cambiare forme e indicare, oltre al significato fondamentale, la persona, il tempo il modo e altri aspetti dell'azione. Per indicare la varietà delle azioni, la voce verbale muta la sua forma nelle tre coniugazioni.

  • shape
  • shape


La coniugazione del verbo

Il nome, l'articolo, l'aggettivo si dice che si declinano: variano cioè passando dal singolare al plurale, dal maschile al femminile.

Più complessa la declinazione dei pronomi che cambiano la forma anche rispetto alla persona indicata e alla funzione logica.

( Io - di me a me. Tu, di te - a te, ecc).

Il verbo, poi, è tra le più variabili: esso assume diverse forme che nella loro varietà possono indicare la persona o le persone che compiono l'azione, il tempo e il modo in cui essa avviene.

Questa particolare flessione del verbo si chiama coniugazione.

Il nome, l' articolo, l' aggettivo e il pronome si declinano, e i verbi si coniugano

1. Le persone e il numero.

Il verbo può essere di numero singolare e plurale, secondo che il soggetto, espresso o sottinteso, è di numero singolare o plurale. Tra le persone del verbo, come tre sono quelle del pronome, e ciascuna di esse può essere singolare e plurale; precisamente il verbo è di:

prima persona, se ha per soggetto, espresso o sottinteso, il pronome di prima persona

"io" (singolare) "noi" (plurale);

seconda persona, se ha per soggetto, espresso o sottinteso, il pronome di seconda persona:

"tu" (singolare); "voi" (plurale);

terza persona, se ha per soggetto, espresso o sottinteso, il pronome di terza persona:

"egli", "essa" (singolare), "essi, "esse" (plurale).

2. I modi e i tempi

Hai già visto come il verbo, usando desinenze particolari, abbia la possibilità di indicare chi compia o subisca un'azione o si trovi in un determinato stato, ossia il soggetto.

Se è importante indicare il soggetto, altrettanto importante è indicare il modo in cui il soggetto compie o subisce l'azione, e il tempo in cui si considera che l'azione stessa avvenga.

 È importante  cioè sapere se l'azione avviene in un modo reale,certo,oppure subordinato a condizione, o in altri modi ancora quali ci presenta la vita di ogni giorno; oppure se avviene nel medesimo tempo in cui si parla (tempo presente), o se è già avvenuta mentre si parla (tempo passato), o se deve avvenire (tempo futuro).

Tutto questo lo troviamo indicato nel verbo dai modi e dai tempi.

Paragrafi letti

    
0%
       Salva

  Approfondimenti su: 'La coniugazione del verbo'



Impara la grammatica italiana con noi

Iscriviti gratis e accedi a tutti i nostri esercizi

Iscriviti gratis!
Forum
Altre materie

Statistiche

Nel pannello personale, ogni utente può facilmente tenere traccia di tutti i punti ottenuti negli esercizi. I grafici mostrano in modo chiaro le attività ancora da completare e quanto hai già realizzato!


Vai alla mia dashboard  

Resources: To ensure optimal performance and prevent server overload, each user is allocated a limited quota of resources
...
Exercise:
...
ChatGpt
...