I verbi essere e avere vengono detti ausiliari (che aiuta), quando aiutano altri verbi nella coniugazione, per formare i tempi composti.

I verbi ausiliari

Essere e avere hanno una coniugazione propria, e molto irregolare. Si dicono ausiliari perché aiutano a coniugare tutti gli altri verbi nei tempi composti. Trovi la loro coniugazione qui.

  • Uso dei verbi ausiliari.

1) I verbi transitivi attivi hanno sempre come ausiliare avere:

Ho visto quel film con piacere. Aveva rimproverato il ragazzo, ma educatamente.

Abbiamo mangiato un buon gelato. Hai chiuso la porta. Ho letto un libro divertente.

Avete visto la mia bicicletta?

2) Ha camminato a lungo, Aveva corso per due ore, Hanno vissuto a lungo in Francia,

Siamo arrivati con ritardo, Sono vissuti sempre insieme, Era corso subito a casa.

Non abbiamo parlato affatto.

Dei verbi intransitivi alcuni usano l'ausiliare essere, altri avere, altri ancora essere e avere. Ricordati però, che non esiste una regola sicura che ti può permettere di indicare quali intransitivi usino avere, e quali essere, quali l'uno e quali l'altro. La pratica, l'uso del vocabolario e la lettura di buoni scrittori valgono ogni regola.

3) Mi sono alzato tardi; Non ti sei lavato le mani; Ci siamo aiutati da buoni amici; Si è pentito davvero.

Tutti i verbi riflessivi, propri e apparenti, vogliono sempre come ausiliare il verbo essere.

4) Non ho potuto dormire, Perché hai dovuto credere?, Non ha voluto mangiare;

Non sono potuto venire; Perché sei dovuto partire? Non è voluto andare con loro.

Con i verbi servili si trova usato sia l'ausiliare essere che avere, e l'uso dell'uno e dell'altro ha regola ben definita, anche se non proprio assoluta; e cioè:

ha come ausilare avere quel servile che accompagna un verbo che nei tempi composti usa avere:

Per esempio: chiudere. Tempo composto: ho chiuso; e perciò: ho potuto chiudere.

Ha come ausiliare essere quel servile che accompagna un verbo che nei tempi composti usa essere:

per esempio: venire. Tempo composto: sono venuto; e perciò: sono potuto venire.

Sei stato avvisato: questa regola non è assoluta; portai quindi leggere anche in ottimi scrittori:

Non ho potuto venire, Aveva dovuto partire, Non ha voluto andare.

5) Mi sono dovuto accontentare. Ho dovuto accontentarmi.

Si sarebbe potuto salvare. Avrebbe potuto salvarsi.

Ti sei voluto iscrivere. Hai voluto iscriverti.

Con i verbi riflessivi il servile usa l'ausiliare essere se la particella pronominale precede il verbo, usa avere se la particella segue il verbo a cui, in questo caso, è sempre unita. Essere e avere non sempre hanno funzione di ausiliari, spesso hanno valore predicativo; il verbo essere poi è anche copulativo.

Prossima lezione

Esercizi su 'I verbi ausiliari '



Tutte le lezioni

Morfologia

Grammatica italiana

Unità 3
L'aggettivo qualificativo
L'aggettivo determinativo
Formazione del genere e del numero
L'accordo dell'aggettivo
Gli aggettivi sostantivati e gli aggettivi dei colori
Participi- aggettivi
I gradi dell'aggettivo
Forme alterate degli aggettivi
Aggettivi composti e derivati
Il posto dell'aggettivo qualificativo
Gli aggettivi determinativi (o indicativi)
Aggettivi possessivi
Possessivo "altrui" e "proprio"
L'aggettivo possessivo e l'uso dell'articolo
Il posto dell'aggettivo possessivo
Quando non si usa l'aggettivo possessivo
Gli aggettivi dimostrativi
Gli aggettivi indefiniti
Gli aggettivi interrogativi
Gli aggettivi numerali
L'analisi grammaticale dell'aggettivo

Unità 4
Il verbo
Verbi predicativi, copulativi, servili
Verbi transitivi e intransitivi
Forma attiva e forma passiva
Forma riflessiva
La coniugazione del verbo
Modo indicativo
Modo congiuntivo
Modo condizionale
Modo imperativo
I modi indefiniti
Le tre coniugazioni
I verbi ausiliari
Le coniugazioni regolari
Particolari coniugazioni
Coniugazione del verbo intransitivo
Coniugazione di forma passiva e riflessiva
Verbi impersonali
Verbi difettivi e verbi sovrabbondanti
Verbi servili, causativi, e aspettuali
Analisi grammaticale dei verbi

Unità 5
L'avverbio
L'analisi grammaticale dell'avverbio

Unità 6
La preposizione
L'analisi grammaticale delle preposizioni

Unità 7
La congiunzione
L'analisi grammaticale della congiunzione

Unità 8
L'interiezione, analisi grammaticale dell'interiezione

Unità 10
Il nome
Il genere dei nomi (maschile/femminile)
La formazione del femminile
Il numero del nome - singolare /plurale
I nomi difettivi e sovrabbondanti
Analisi grammaticale del nome

Unità 12
L'articolo
L'articolo determinativo
L'articolo indeterminativo
L'articolo partitivo
Analisi grammaticale dell'articolo

Unità 13
Le parti del discorso e l'analisi grammaticale

Unità 14
Il pronome
Il pronome sé
Distinzione tra aggettivo e pronome
Pronomi possessivi
Pronomi dimostrativi
Pronomi indefiniti
Pronomi relativi
Analisi grammaticale del pronome

Lezioni online

Hai un compito e vuoi una mano nel prepararti al meglio? Scopri come ripassare con i nostri insegnanti

Lezioni su Skype  

Statistiche
imagealt

Nel pannello ogni utente può con facilità controllare tutti i punti che hai ottienuto negli gli esercizi.

Ogni grafico riesce a mostrarti cosa ancora devi fare ma anche quanto già hai fatto!

Vai alla mia dashboard  

Forum
Altre materie