La preposizione è una parte invariabile del discorso che si mette davanti a nomi, aggettivi, avverbi, verbi all'infinito per legare tra loro le parti di un testo. Le preposizioni possono essere: proprie , improprie o locuzioni propositive. Le preposizioni proprie sono  semplici (di, a, da, in ...)  o articolate (del, alla, nel ...); le preposizioni possono essere  improprie.  Sono così definite quelle parole come aggettivi, avverbi, verbi che solo in alcuni contesti svolgono la funzione di preposizione (secondo, lungo, dentro ...); è,invece, una locuzione prepositiva, che è quasi sempre accompagnata da una preposizione propria che si collega ad un nome (Sono andato al cinema in compagnia di mio fratello).

La preposizione

Questa casa è di Luca.

Andiamo a vedere.

Da te non me lo sarei mai aspettato.

In casa non c'è nessuno.

Con lui si sta sempre allegri.

Sul quaderno gli era caduta una macchia.

Passammo per Bologna.

Tra (fra) di loro non correva buon sangue.

1.  Di, a , da. in. con, su, per, tra, fra sono parole che già conosci: sono le preposizioni semplici di cui abbiamo parlato nella lezione sugli articoli. E quale funzione compiono?

Se rileggi gli esempi ti accorgerai che servono a unire, esprimendo una relazione, una parola all'altra.

La preposizione, dunque, è quella parte invariabile del discorso che si pone davanti ad un nome, ad un aggettivo, a un pronome, a un verbo di modo infinito per indicare una relazione, un complemento indiretto.

2. Di, a, da, in, con, su, per, tra, fra che hanno funzione solo di preposizioni si chiamano preposizioni proprie.

Tutte, tranne tra e fra, possono unirsi con l'articolo determinativo per formare le preposizioni articolate;

3. Con un calcio lo ricacciò dietro la colonna.

Parlò senza entusiasmo.

Secondo la regola, il tuo è un modo errato di dire.

Durante la manifestazione l'allegria fu grande.

Per indicare complementi indiretti, hai trovato negli esempi altre parti del discorso. Possono, infatti, compiere la funzione di preposizione anche:

a) avverbi: avanti, davanti, innanzi, dietro, dopo, dentro, contro, senza, oltre, ecc.

b) aggettivi: secondo, lungo, salvo, ecc.

c) participi presenti: durante, mediante, stante, nonostante, ecc.

  • Sono queste preposizioni improprie.

Come distinguere quando una parola ha valore di avverbio e quando di preposizione? Non è difficile; basta che ti ricordi che è avverbio quando sta da sé a modificare il significato di un verbo, di un aggettivo o di un altro avverbio; è preposizione quando precede un nome, un pronome, un infinito o un'altra preposizione.

Partiremo insieme (avv)  Partiremo insieme con voi (prep)

Corri su (avv).   Andiamo sul campanile (prep)

Vieni avanti (avv)  Non devi fermarti troppo davanti allo specchio (prep)

Si stava meglio prima. (avv). Prima di partire ho salutato gli amici (prep)

4. a) Davanti a lui nessuno osò protestare. Dietro di me non c'era nessuno. Insieme con loro era difficile annoiarsi. Prima di noi nessuno aveva tentato quell'impresa.

    b) A dispetto di tutti disse quello che gli sembrava opportuno. Andrò io al posto di Marco. Per mezzo di suo fratello evitò ogni guaio.

Tutte le espressioni evidenziate sono locuzioni prepositive, e cioè due o più parole che vanno considerate nel loro insieme con valore di preposizione. Ne esistono altre:vicino a, lontano da, fuori di, contro di, in luogo di, a somiglianza di, di qua da, ecc.

Il valore e l'uso delle preposizioni proprie

Quando collega singoli elementi all'interno della frase, ciascuna preposizione può creare legami con valori diversi e quindi indicare complementi differenti. Per riconoscere la natura del legame, occorre riflettere sul tipo di rapporto che esiste tra i significati delle parole collegate.

Di seguito i principali rapporti che possono essere espressi dalle varie preposizioni.

PREPOSIZIONI COMPLEMENTI  
DI

possesso o specificazione: Il libro di Paolo

argomento: Il libro di matematica

materia: Il libro di carta

partitivo: alcuni di noi

età: Una ragazza di trent'anni

qualità: Un ragazzo di bassa statura

denominazione: La città di Bologna

tempo: Partiamo di mattina

luogo:Partiamo di qui

causa: Sono morto di stanchezza

mezzo: spalmò il pane di crema

abbondanza: Una donna piena di idee

privazioni: un uomo privo di soldi

secondo termine di paragone: è più alto di te

colpa: fu accusato di furto

provenienza: La ragazza è di Treviso.

a

termine: Darò il libro a Francesco

moto verso luogo: Vado a Genova

stato in luogo: Abito a Genova

tempo determinato: Verrò a mezzogiorno

età: si sposò a trent'anni

mezzo: Verrò a cavallo

modo: Parla ad alta  voce

prezzo: Comperai la giacca a cinquanta euro

distanza: La piazza è a trenta metri

secondo termine di paragone: Luca è superiore a Dario

DA

moto da luogo: Vengo da Genova

moto verso luogo: Arrivo da te

stato in luogo: Sono da Marta

tempo: Sono qui da otto ore

causa: Tremo dal freddo

fine o scopo: Carta da pacchi

qualità: Una ragazza dagli occhi verdi

origine e provenienza: Proviene da una famiglia nobile

agente e causa efficiente: Il libro è letto da tutti

limitazione: è cieco da un occhio

prezzo: Sono giacche da duecento euro

predicativo: Fu accolto da amico

IN

stato in luogo: Resto in casa

moto verso luogo: Andrò in Germania

tempo: Le foglie cadono in autunno

limitazione: Sono bravo in storia

mezzo: Arriverò in aereo

Te lo dico in segreto

fine o scopo: Corse in aiuto

predicativo: porto una torta in dono

CON

compagnia: sono con Lucia

mezzo: Verrò con il treno

modo: tratta tutti con cortesia

qualità: è un ragazzo con gli occhi azzurri

causa: con questa nebbia viaggiare è pericoloso

SU

stato in luogo: Sono seduta su un sasso

moto verso luogo: Salgo su un aereo

argomento:Riflettiamo su queste regole

modo: Un vestito su misura

mezzo: Attraversai il fiume su un traghetto

tempo: Verrò sulle tre

età: una donna sui cinquant'anni

prezzo: costa su tre euro

PER

moto attraverso luogo:Passerò per Genova

moto verso luogo: Prese la strada per Milano

mezzo: Ti mando i documenti per posta

causa: Piangeva per il dolore

modo: Ho detto queste cose per scherzo

fine o scopo: Parlo per il tuo bene

vantaggio: Ci preoccupiamo per voi

limitazione: Noi siamo uguali per intelligenza

predicativo: Prendo ciò per sicuro

tempo continuato: studiò per tutta la notte

TRA / FRA

moto attraverso luogo: L'aereo passò tra le montagne

moto verso luogo: Ritornò fra di noi

stato in luogo: Mi trovo tra quattro mura

distanza: La strada finisce tra due chilometri

partitivo: Alcuni tra voi

tempo: Partirò fra due ore

compagnia: Sono tra i miei amici

In molti casi, è il verbo che determina l'utilizzo di una preposizione, sia quando essa precede un nome sia quando introduce una frase con il  verbo all'infinito:

Ecco alcuni tra i verbi in uso più frequente:

abituarsi a: È abituato ad alzarsi presto, Ci si abitua presto alle comodità

accennare a: Il caldo on accenna a diminuire, Gli accennai a quel fatto;

acconsentire a: Ha acconsentito a parlare; Non acconsento alla richiesta;

accusare di: Lo accusarono di aver rubato, Lo accusarono di furto.

affrettarsi a: Mi affretto a rispondere, Mi affretto a casa

aspirare a: Aspira a diventare direttore; Aspira alla gloria

coincidere con: La mia opinione coincide con la tua

confidare in: Confido nella tua comprensione

obbligare a: Lo obbligarono a parlare.

occuparsi di: Laura si occupa di politiche sociali.

Alcuni verbi possono essere seguiti da preposizioni diverse pur indicando lo stesso complemento per esempio:

andare: vado a casa, Vado in America, Vado tra parenti, Vado da Riccardo, Vado sui monti,

arrivare: È arrivata a casa, È arrivata in Italia

venire: Viene in campagna, Viene a Genova

compiacersi: Si compiace di essere ottimista, Si compiace nel farsi pregare.

Prossima lezione

Esercizi su 'La preposizione'



Tutte le lezioni

Morfologia

Grammatica italiana

Unità 3
L'aggettivo qualificativo
L'aggettivo determinativo
Formazione del genere e del numero
L'accordo dell'aggettivo
Gli aggettivi sostantivati e gli aggettivi dei colori
Participi- aggettivi
I gradi dell'aggettivo
Forme alterate degli aggettivi
Aggettivi composti e derivati
Il posto dell'aggettivo qualificativo
Gli aggettivi determinativi (o indicativi)
Aggettivi possessivi
Possessivo "altrui" e "proprio"
L'aggettivo possessivo e l'uso dell'articolo
Il posto dell'aggettivo possessivo
Quando non si usa l'aggettivo possessivo
Gli aggettivi dimostrativi
Gli aggettivi indefiniti
Gli aggettivi interrogativi
Gli aggettivi numerali
L'analisi grammaticale dell'aggettivo

Unità 4
Il verbo
Verbi predicativi, copulativi, servili
Verbi transitivi e intransitivi
Forma attiva e forma passiva
Forma riflessiva
La coniugazione del verbo
Modo indicativo
Modo congiuntivo
Modo condizionale
Modo imperativo
I modi indefiniti
Le tre coniugazioni
I verbi ausiliari
Le coniugazioni regolari
Particolari coniugazioni
Coniugazione del verbo intransitivo
Coniugazione di forma passiva e riflessiva
Verbi impersonali
Verbi difettivi e verbi sovrabbondanti
Verbi servili, causativi, e aspettuali
Analisi grammaticale dei verbi

Unità 5
L'avverbio
L'analisi grammaticale dell'avverbio

Unità 6
La preposizione
L'analisi grammaticale delle preposizioni

Unità 7
La congiunzione
L'analisi grammaticale della congiunzione

Unità 8
L'interiezione, analisi grammaticale dell'interiezione

Unità 10
Il nome
Il genere dei nomi (maschile/femminile)
La formazione del femminile
Il numero del nome - singolare /plurale
I nomi difettivi e sovrabbondanti
Analisi grammaticale del nome

Unità 12
L'articolo
L'articolo determinativo
L'articolo indeterminativo
L'articolo partitivo
Analisi grammaticale dell'articolo

Unità 13
Le parti del discorso e l'analisi grammaticale

Unità 14
Il pronome
Il pronome sé
Distinzione tra aggettivo e pronome
Pronomi possessivi
Pronomi dimostrativi
Pronomi indefiniti
Pronomi relativi
Analisi grammaticale del pronome

Lezioni online

Hai un compito e vuoi una mano nel prepararti al meglio? Scopri come ripassare con i nostri insegnanti

Lezioni su Skype  

Statistiche
imagealt

Nel pannello ogni utente può con facilità controllare tutti i punti che hai ottienuto negli gli esercizi.

Ogni grafico riesce a mostrarti cosa ancora devi fare ma anche quanto già hai fatto!

Vai alla mia dashboard  

Forum
Altre materie