Ogni interiezione può assumere sfumature diverse di significato, e spesso per precisarlo bisogna aggiungere qualche parola che serva a determinarlo meglio. Oltre alle interiezioni semplici, vi sono locuzioni esclamative come: povero me! Ahimè! beato te!, alto la!, la ladro! Dio mio! Viva! Abbasso! Forza! Vergogna! Peccato! Ma queste locuzioni sono parole belle e buone e non semplici suoni inarticolati.

L'interiezione in breve

L'interiezione ( ah! oh! ahi! auff! ) è una parola che viene messa come inizio di una frase che manifesta sorpresa o gioia, cioè all'inizio di una esclamazione, cioè una proposizione che termina con un punto esclamativo

Ahi che male!

ahi = interiezione;

  • L'interiezione si dice propria quando viene usata solo nelle esclamazioni; sono interiezioni proprie: oh! ah! ahi! eh! ahimè! uffa! addio! ciao! ecc.

Oh! Che bella giacca!

oh = interiezione propria;

  • L'interiezione si dice impropria quando è una parola che ha altri significati e viene usata anche nelle esclamazioni; sono interiezioni improprie: coraggio! peccato! silenzio! bravo! bene! ecc.

Coraggio! Non mollare!

coraggio = interiezione impropria;

Locuzione esclamativa

Un insieme di almeno due parole si dice locuzione  esclamativa ( povero me! fammi il piacere! per amor del cielo! mamma mia! al ladro! al fuoco! ecc.) quando si usa come interiezione, cioè  esprime stupore, sorpresa o gioia.

Povera me! che brutta questa macchia!

povera me = locuzione esclamativa, in quanto è formata da più parole ed indica un senso di dolore.

La proprietà che distingue l'interiezioni tra proprie, improprie e le locuzioni esclamative si dice forma.

Paragrafi letti

    
0%
       Salva

  Esercizi su: 'Interiezione in breve'

  Approfondimenti su: 'Interiezione in breve'


Statistiche

Nel pannello personale, ogni utente può facilmente tenere traccia di tutti i punti ottenuti negli esercizi. I grafici mostrano in modo chiaro le attività ancora da completare e quanto hai già realizzato!


Vai alla mia dashboard  
Forum
Altre materie