I verbi essere e avere sono verbi ausiliari per eccellenza in quanto permettono di formare i tempi composti di tutti gli altri verbi.

I tempi composti di un verbo si formano premettendo al suo participio passato le diverse voci del verbo essere o avere.

Verbi ausiliari "essere" e "avere".

verbi ausiliari

I verbi ausiliari svolgono la funzione di "aiutare" gli altri verbi a formare i tempi composti, o a passare dalla forma attiva a quella passiva.La costruzione della forma passiva è semplice: vuole sempre l'ausiliare essere (io sono amato, io fui amato, io sarò amato), e altrettanto si può dire della costruzione dei tempi composti dei verbi transitivi nella forma attiva, che richiedono sempre l'ausiliare avere (io ho amato, io ebbi amato, io avrò amato, e così via); dubbi di costruzione possono sorgere quando si tratta di scegliere l'ausiliare per formare i tempi composti dei verbi intransitivi nella forma attiva (i verbi intransitivi non hanno forma passiva).

  • Un gruppo di verbi intransitivi che possono costruire le forme composte indifferentemente con l'ausiliare essere o avere sono i verbi impersonali indicanti fenomeni atmosferici:

Oggi è piovuto a dirotto.

Aveva nevicato molto quando arrivarono i soccorsi.

Questa mattina è nevicato.

  • con i verbi di moto vogliono l'ausiliare:

essere

avere

andare

camminare

venire

passeggiare

uscire

viaggiare

partire

vagare

penetrare

 
  • possono costruirsi con entrambi gli ausiliari:

correre,saltare,scendere, volare, salire però con differenze di significato:

Sono corsa subito da te.

Ho corso la maratona.

Sono scesi dal treno proprio adesso.

Ho sceso le scale con difficoltà.

Il pappagallo è volato sull'albero più alto del giardino.

Abbiamo volato da Roma a Firenze in venti minuti.

  • Si costruiscono sempre con l'ausiliare avere i verbi che indicano azione volontaria o istintiva del soggetto:

dormire - parlare - abitare -ridere – piangere.

Si costruiscono sempre con essere:

nascere- diventare – spuntare - morire - apparire – invecchiare.

  Sia essere che avere hanno anche una funzione predicativa, ossia hanno un loro significato e possono essere usati da soli nei diversi modi e tempi, come tutti gli altri verbi.

Il verbo essere, quando ha funzione predicativa, significa stare, esistere, trovarsi, è intransitivo e richiede sempre l’ausiliare essere.

Non credo ci sia una persona più antipatica di lui.

Dove sei stato?

Il verbo avere  usato in funzione predicativa, significa possedere, ottenere, tenere, è transitivo e richiede l’ausiliare avere:

Maria ha un bel gatto rosso.

Avete sempre avuto tutto da me.

Il verbo essere può essere usato come copula ( = congiunzione) tra il soggetto e il predicato formando il predicato nominale:

Il mare è calmo.

Anna è molto gentile.

La mela è un frutto.

Paragrafi letti

    
0%
       Salva

  Esercizi su: 'Verbi ausiliari essere ed avere'

  Approfondimenti su: 'Verbi ausiliari essere ed avere'


Statistiche

Nel pannello personale, ogni utente può facilmente tenere traccia di tutti i punti ottenuti negli esercizi. I grafici mostrano in modo chiaro le attività ancora da completare e quanto hai già realizzato!


Vai alla mia dashboard  
Forum
Altre materie