Il predicato nominale è formato da due elementi:

a) verbo essere + nome  → la rosa è un fiore

b) verbo essere + aggettivo la rosa è profumata.

La copula:  il verbo essere nel predicato nominale si chiama copula, cioè legamento, come quello che serve appunto ad unire, a legare, il soggetto al predicato.

Predicato nominale

predicato-nominale-sintassi-grammatica-italiana

Carlo è triste.

È predicato nominale, se consiste in un nome o in un aggettivo, che indica una qualità o una condizione del soggetto. In questo caso si unisce al soggetto mediante il verbo essere.

Il nome, o l’aggettivo, che segue il verbo essere e rappresenta la parte essenziale del predicato , e si chiama nome del predicato o parte nominale del predicato; il verbo essere ha solo una funzione di collegamento e si chiama copula.

Il cielo è limpido

La vipera è velenosa

soggetto                     copula                       nome del predicato

Carlo                                è                                      intelligente.

La copula si accorda con il soggetto nella persona e nel numero. Per quanto riguarda la parte nominale si distinguono due casi :

1) quando la parte nominale e’ formata da un nome o un aggettivo di genere variabile, essa si accorda con il soggetto nel genere e nel numero:

Paolo è  un dottore. | Francesca è  una dottoressa.

Il pranzo era saporito. | La cena era saporita.

 2) quando la parte nominale e’ formata da un nome di genere non variabile, esso si accorda con il soggetto solo nel numero:

Il tulipano è un fiore.| La rosa è un fiore.

Marco e Carlo sono nipoti di Angela.| Anna e Lisa sono nipoti di Angela.

Paragrafi letti

    
0%
       Salva

  Approfondimenti su: 'Il predicato nominale'


Statistiche

Nel pannello personale, ogni utente può facilmente tenere traccia di tutti i punti ottenuti negli esercizi. I grafici mostrano in modo chiaro le attività ancora da completare e quanto hai già realizzato!


Vai alla mia dashboard  
Forum
Altre materie