0 Points 


analisi grammaticale dell'avverbio

L'analisi grammaticale è il procedimento per riconoscere  la categoria lessicale di ogni parola. Le categorie lessicali sono nove, cinque variabili: articolo, aggettivo, sostantivo,nome, pronome, verbo, e quattro invariabili: avverbio, preposizione, congiunzione, interiezione, esclamazione.

Qualsiasi avverbio può essere classificato in base a diversi aspetti:

  • tipo: avverbio, locuzione avverbiale;
  • qualificativo: di modo;
  • determinativo: di tempo, di luogo, di qualità, interrogativi, di valutazione (affermazione, negazione, dubbio, aggiunzione);
  • grado: positivo, comparativo, superlativo.



Mostra indice
Indice

Come fare l'analisi grammaticale

dell'avverbio .Si deve indicare se l’avverbio è:

a) un avverbio vero e proprio o una locuzione avverbiale;

b) di modo, di tempo, di luogo, di quantità, di affermazione, di negazione, di dubbio, interrogativo, esclamativo, presentativo; 

alterato: diminutivo, vezzeggiativo, accrescitivo, dispregiativo;

c) di grado positivo, comparativo (di maggioranza, di minoranza, di uguaglianza), superlativo (relativo, assoluto). 

Da qualche giorno si comporta stranamente.

stranamente = avverbio di modo, di grado positivo. 

Hai mangiato pochino.

pochino = avverbio di quantità, alterato diminutivo. 

Andrea abita lontanissimo.

lontanissimo = avverbio di luogo, di grado superlativo assoluto.

La prossima volta arriva puntuale.

la prossima volta = locuzione avverbiale di tempo.

Analizzare grammaticalmente una frase vuol dire scomporla nelle sue varie componenti e specificare, per ognuna di esse, le caratteristiche che le definiscono.

Paola e Valeria corrono a casa.

Paola= nome proprio di pers., m. sing.

e = cong.

Valeria  = nome proprio di pers., f., sing.

corrono = v. correre, indic., pres., 3a pers. pl.

a = prepos. sempl.

casa. = nome comune di cosa, f., sing.

[Marina è bellissima.

Laura = nome proprio di pers., f., sing.

è = v. essere, indic., pres., 3a pers. sing.

bellissima. = agg. qual., grado superl., f., sing.

Il cane  aveva corso per sei ore.

Il = artic. determ., m. sing.

cavallo = nome comune di animale, f., sing.

aveva corso = v. correre, ind., trap. rem., 3a p. sing.

per = prepos. semplicetre = agg. numerale

ore. = nome comune di cosa, f., pl.

Porto con me le tue valigie e quelle di Angela.

(Io) = pronome personale, 1a pers. sing.

Porto = v. portare, indic., pres., 1a pers. sing.

con = prepos. sempl.

me = pronome person. complem., 1a pers. sing.

le = artic. determ., f. pl.

tue = agg. possess., f., pl.

valigie = nome comune di cosa, f., pl.

e = congiunz.

quelle = pronome determinat., f., pl.

di = prepos. sempl.

Angela. = nome proprio di pers., f., sing

Quando piove, prendo l’ombrello dal bagagliaio dell’auto.

Quando = congiunz. Subordinante temporale

piove, = v. piovere, indic., pres., 3a pers. sing.

(io) = pronome personale, 1a pers. sing.

prendo = v. prendere, indic., pres., 1a pers. sing.

l’ (=lo) = artic. determ., m. sing.

ombrello = nome comune di cosa, m., sing.

dal = prepos. artic. (da + il)

bagagliaio = nome comune di cosa, m., sing.

dell’ (dello) = prepos. artic. (di + lo)

auto. = nome comune di cosa, f., sing.

Tu vai a Milano in auto, io vengo da Romain aereo, egli viaggia per l'Italia a piedi.

Tu = pronome personale, 2a pers. sing.

vai = v. andare, indic., pres., 2a pers. sing.

a = prepos. sempl.

Mialno = nome proprio geografico, f., sing.

in = prepos. sempl.

auto, = nome comune di cosa, f., sing.

io = pronome personale, 1a pers. sing.

vengo = v. venire, indic., pres., 1a pers. sing.

da = prepos. sempl.

Roma= nome proprio di luogo, f., sing.

in = prepos. sempl.

aereo, = nome comune di cosa, m., sing.

egli = pronome personale, 3a pers. sing.

viaggia = v. viaggiare, ind., pres., 3a p. sing.

per = prepos. sempl.

la = artic. determ., f. sing.

Italia = nome proprio geofgr., f., sing.

a = prepos. sempl.

piedi. = nome comune di cosa, m., pl.

Io regalo un bel libro a Cinzia per la sua promozione.

Io = pronome personale, 1a pers. sing.

regalo v. regalare, indic., pres., 1a pers. sing.

un = artic. indeterm., m. sing.

bel = agg. qualif., m., sing.

Libro = nome comune di cosa, m., sing.

a = prepos. sempl

1Cinzia  = nome proprio di pers., f., sing.

per = prepos. sempl.

la = artic. determ., f. sing.

sua = agg. possess., f., sing.

promozione. = nome comune di cosa, f., sing.

Ne 1990 io avevo solo tre anni

Nel = prepos. artic. (in + il)

1990 = numerale cardinale

io = pronome personale, 1a pers. sing.

avevo = v. avere, indic., imperf., 1a pers. sing.

soltanto = avverbio

tre = agg. numerale

anni. = nome comune di cosa, m., pl.

Attenzione!

Io, tu, egli ecc.= pronome personale soggetto

Me, te, lo, la ecc. = pronome personale complemento(o anche oggetto)

Quando (= congiunzione temporale) vieni, mangeremo.

Quando (= avverbio di tempo) vieni?

Dimmi quando (= avverbio di tempo) vieni.

Prendi la tua (aggettivo possessivo) borsa e la mia (pronome possessivo).

Piove è verbo impersonale.

Prossima lezione


Esercizi su Analisi grammaticale dell'avverbio






Forum
Altre materie
Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge. È possibile approfondire come usiamo i Cookie sulla nostra pagina dedicata e su come disinibire l'utilizzo dei cookie attraverso il browser.Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno o semplicemente scrollando la pagina verso il basso, accetti il servizio e gli stessi cookie.