Il predicato e il soggetto sono elementi indispensabili nella frase semplice, e quindi non dovrebbero mai mancare.  A volte, però, il predicato non c'è, o meglio, è inespresso, quindi sottinteso.

"Vuoi un biscottino o un cioccolatino?"   " Un cioccolatino".

Nella frase un cioccolatino, il verbo voglio è sottinteso.

La frase nominale

la frase nominale buongiorno

Buongiorno!

Le frasi nominali sono frasi complete, nelle quali il predicato è sottinteso.Questo può verificarsi quando :

a)  il predicato è ricavabile dal contesto, come ad esempio nelle risposte:

- Vai al parco o a casa? →  A casa (sottinteso vado)

b) nelle espressioni di saluto e negli ordini:

Buonasera (sottinteso ti auguro)

Zitto (sottinteso stai )

c) nei titoli dei giornali

Gli italiani alle urne. (sottinteso vanno)

Ad ovest niente di nuovo (sottinteso non succede)

d) nella pubblicità

Gled Pot Pourri: il respiro naturale della tua cas. (sottinteso è)

 
c) i cartelli che danno varie informazioni:
 

"Attenti al cane"       "Divieto di transito"       "Strada bagnata"

 
La frase senza predicato, fatta cioè solo di nomi o gruppi nominali si chiama frase nominale.

Lo stile nominale.

Si tende a formulare messaggi sempre più sintetici e incisivi, eliminando da discorso tutti quegli elementi che possono essere dedotti dal contesto, testuale o non. Per i nomi questa tendenza ha dato origine ad una nuova serie di costrutti: seduta fiume, reparto bambino, ecc. ottenuti mediante il mantenimento di due elementi estremi e la soppressione degli elementi intermedi: seduta-fiume  (lunga come il corso di un); reparto- bambini (riservato ai bambini).

Invece per quanto riguarda il testo, questo uso linguistico ha sviluppato un tipo di costruzione nella quale vengono eliminati dalla frase i predicati, mentre la frase stessa si trasforma in una serie di nomi (sostantivi e aggettivi) semplicemente accostatati:

Da oggi l’aumento del I.V.A.

Nebbia a Torino: aerei dirottati a Genova.

Questo costrutto si chiama nominalizzazione, una trasformazione per cui una frase composta di gruppo nominale + gruppo verbale ( GN+GV) si muta in una frase di solo GN, cioè in una frase nominale.

Questo è il meccanismo per comprendere come è avvenuta la trasformazione:

Da oggi (scatta) l’aumento dell’I.V.A

A Torino (c’è) nebbia, gli aerei (sono) dirottati a Genova./

È un modo di costruire frasi tipico dei giornali e della pubblicità, che, in questa forma condensata ha un impatto molto più forte sul destinatario.

 
 
 
    
 

Prossima lezione

Esercizi su 'La frase nominale'



Tutte le lezioni

morfologia

Grammatica italiana


Unità 3
La struttura dell'italiano

Unità 4
Il verbo
Verbi predicativi e verbi copulativi
Verbi transitivi e verbi intransitivi
I verbi: persona e numero
Verbo: i tempi del verbo
I modi del verbo
L'aspetto
La forma del verbo: attiva, passiva, riflessiva
La forma riflessiva
Forma riflessiva apparente
Forma riflessiva reciproca
Verbi riflessivi pronominali
Verbi impersonali
Verbi ausiliari
Verbi ausiliari essere ed avere
Verbi servili
Verbi aspettuali e verbi causativi
La coniugazione
Verbi difettivi
Verbi sovrabbondanti

Unità 5
Verbo: i modi finiti
L'indicativo e i suoi tempi
Il presente
Futuro semplice e futuro anteriore
L' imperfetto
Il passato prossimo e passato remoto
Il trapassato prossimo e il trapassato remoto
Congiuntivo e i suoi tempi
Condizionale e i suoi tempi
Imperativo

Unità 6
Verbo: i modi indefiniti
Infinito e i suoi tempi
Participio e i suoi tempi
Gerundio e i suoi tempi
Verbo analisi grammaticale
Il verbo in sintesi

Unità 7
Il nome
Il nome comune, nome proprio, nome collettivo
Primitivi, derivati,alterati,composti
Il nome genere
Formazione del plurale
Nomi invariabili
Nomi difettivi
Nomi sovrabbondanti
Nomi composti
Nomi invariabile
Nomi difettivi
Nome,analisi grammaticale
Il nome in breve

Unità 8
L'articolo
L'articolo determinativo
Articolo indeterminativo
Articolo partitivo
Analisi grammaticale
L'articolo in breve

Unità 9
L'aggettivo
Funzione dell'aggettivo
La posizione dell'aggettivo
Struttura dell'aggettivo
Genere e numero
Concordanza dell'aggettivo
Aggettivi sostantivati
Gradi dell'aggettivo qualificativo
Grado superlativo

Unità 10
Comparativi e superlativi organici
Aggettivi determinativi
Aggettivi possessivi
Aggettivi dimostrativi
Aggettivi identificativi
Aggettivi indefiniti
Aggettivi interrogativi ed escamativi
Aggettivi numerali cardinali
Aggettivi numerali ordinali
Analisi grammaticale dell'aggettivo
L'aggettivo in breve

Unità 11
Il pronome
Il pronome e il testo
Pronomi personali
Pronomi personali soggetto
Pronomi personali complemento
Pronomi riflessivi
Pronomi allocutivi di cortesia
Pronomi possessivi
Pronomi dimostrativi e identificativi
Pronomi indefiniti
Pronomi relativi
Pronomi relativi invariabili
Pronomi relativi variabili
Pronomi doppi
Pronomi esclamativi
Analisi grammaticale del pronome
Pronomi in breve

Unità 12
L'avverbio
La formazione dell'avverbio
Tipi di avverbi
I gradi dell'avverbio
La posizione dell'avverbio
Analisi grammaticale dell'avverbio
Avverbio in breve

Unità 13
La preposizione
Funzione della preposizione
Preposizione proprie
Preposizioni proprie e i complementi
Locuzioni preposizionali
Analisi grammaticale della preposizione
Preposizione in breve

Unità 14
La congiunzione
Vari tipi di congiunzione
Congiunzioni coordinative
Congiunzione subordinative
La congiunzione che
Congiunzioni e preposizioni
Congiunzioni e avverbi
Analisi grammaticale
La congiunzione in breve

Unità 15
L'interiezione
Analisi grammaticale
Interiezione in breve

Unità 16
Le onomatopee
Forum
Altre materie
Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge. È possibile approfondire come usiamo i Cookie sulla nostra pagina dedicata e su come disinibire l'utilizzo dei cookie attraverso il browser.Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno o semplicemente scrollando la pagina verso il basso, accetti il servizio e gli stessi cookie.