🎉 Hooray! Sono disponibili lezioni di italiano a solo 10 €/h! Scopri di più»

 0 Points 


il modo infinito e i suoi tempi.

In questa lezione: l’infinito che serve ad esprimere un fatto che può essere contemporaneo al verbo di modo finito, a cui l’infinito è collegato:

Una volta pensavo di non riuscire a cucinare;

oppure un fatto che si verifica dopo rispetto al verbo a cui l’infinito e collegato:

Prometto di cucinare almeno una volta al giorno.

L' infinito  è il modo  indefinito per eccellenza, presenta l'azione indicata dal verbo senza nessuna determinazione, in maniera generica e indeterminata, esprime cioè, il semplice significato del verbo: parlare, correre, dormire, essere,  capire.

Ha due tempi: uno semplice il presente (parlare) e uno composto: il passato (aver parlato, essere partito)

Come tutti i modi indefiniti, l'nfinito è, nello stesso tempo una forma verbale e una forma nominale e, perciò può essere usato in funzione di verbo e di sostantivo.

 



Mostra indice
Indice

L'infinito

infinito

Aggiungere qualche goccia di olio e mescolare con cura.

Il modo infinito ha solo due tempi, uno semplice, il presente, e uno composto, il passato.

Presente: con esso chi parla esprime spesso semplicemente un significato, senza collocarlo in un tempo.

Studiare è spesso faticoso.

Ormare? Ma cosa significa?

andare, fare, leggere, scrivere, partirefinire.

a) Quando accompagna i verbi servili, con i quali forma un'unica espressione verbale :

  

devo tornare; voglio leggere; devo scrivere; voglio studiare; non posso dormire.

b) In alcune forme di interrogazione diretta:

Che fare? 

Che dire?

c) Per dare istruzioni di tipo tecnico:

Mettere il burro  nella terrina e mescolare con cura.

d) Negli ordini espressi in forma generica:

fare attenzione

tenere la destra

rallentare

Circolare ! Circolare.

Nella 2ª persona singolare dell' imperativo in forma negativa (detto anche imperativo proibitivo):

Non fumare in casa!,

Non calpestare le aiuole!; 

Non parlare al telefono mentre guidi!

Non usare dispositivi elettronici.

e) Nelle proposizioni  subordinate implicite (in cui  l'infinito sostituisce un tempo di modo finito):

Ti prego di rispondermi. ( affinché tu mi risponda )

L' accusato giurava di essere innocente. ( che era ...).

Bisogna vincere. (che si vinca ).

f) Quando dipende da un nome o da un aggettivo:

macchina per cucire; stanco di lavorare.

L' infinito ha valore di nome quando é, o può essere, preceduto dall' atricolo (si ha in questo caso un verbo sostantivato):

Bere troppo ( il bere troppo) fa male.

Ascoltavo il cinguettare degli uccelli.

 Tempo passato

si usa:

 a) Nelle frasi indipendenti per esprimere desideri riferiti al passato:

  

Oh, aver vissuto più serenamente!

b)  Nelle frasi dipendenti quando l'azione avviene prima di quella espressa nell'altra frase:

  

Credo (adesso) di avere avuto  (in passato)  torto.

Prossima lezione


Esercizi su Infinito e i suoi tempi






Forum
Altre materie
Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge. È possibile approfondire come usiamo i Cookie sulla nostra pagina dedicata e su come disinibire l'utilizzo dei cookie attraverso il browser.Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno o semplicemente scrollando la pagina verso il basso, accetti il servizio e gli stessi cookie.