L'analisi grammaticale è il procedimento per riconoscere  la categoria lessicale di ogni parola. Le categorie lessicali sono nove, cinque variabili: articolo, aggettivo, sostantivo,nome, pronome, verbo, e quattro invariabili: avverbio, preposizione, congiunzione, interiezione, esclamazione.

Qualsiasi avverbio può essere classificato in base a diversi aspetti:

  • tipo: avverbio, locuzione avverbiale;
  • qualificativo: di modo;
  • determinativo: di tempo, di luogo, di qualità, interrogativi, di valutazione (affermazione, negazione, dubbio, aggiunzione);
  • grado: positivo, comparativo, superlativo.

Come fare l'analisi grammaticale

dell'avverbio .Si deve indicare se l’avverbio è:

a) un avverbio vero e proprio o una locuzione avverbiale;

b) di modo, di tempo, di luogo, di quantità, di affermazione, di negazione, di dubbio, interrogativo, esclamativo, presentativo; 

alterato: diminutivo, vezzeggiativo, accrescitivo, dispregiativo;

c) di grado positivo, comparativo (di maggioranza, di minoranza, di uguaglianza), superlativo (relativo, assoluto). 

Da qualche giorno si comporta stranamente.

stranamente = avverbio di modo, di grado positivo. 

Hai mangiato pochino.

pochino = avverbio di quantità, alterato diminutivo. 

Andrea abita lontanissimo.

lontanissimo = avverbio di luogo, di grado superlativo assoluto.

La prossima volta arriva puntuale.

la prossima volta = locuzione avverbiale di tempo.

Analizzare grammaticalmente una frase vuol dire scomporla nelle sue varie componenti e specificare, per ognuna di esse, le caratteristiche che le definiscono.

Paola e Valeria corrono a casa.

Paola= nome proprio di pers., m. sing.

e = cong.

Valeria  = nome proprio di pers., f., sing.

corrono = v. correre, indic., pres., 3a pers. pl.

a = prepos. sempl.

casa. = nome comune di cosa, f., sing.

[Marina è bellissima.

Laura = nome proprio di pers., f., sing.

è = v. essere, indic., pres., 3a pers. sing.

bellissima. = agg. qual., grado superl., f., sing.

Il cane  aveva corso per sei ore.

Il = artic. determ., m. sing.

cavallo = nome comune di animale, f., sing.

aveva corso = v. correre, ind., trap. rem., 3a p. sing.

per = prepos. semplicetre = agg. numerale

ore. = nome comune di cosa, f., pl.

Porto con me le tue valigie e quelle di Angela.

(Io) = pronome personale, 1a pers. sing.

Porto = v. portare, indic., pres., 1a pers. sing.

con = prepos. sempl.

me = pronome person. complem., 1a pers. sing.

le = artic. determ., f. pl.

tue = agg. possess., f., pl.

valigie = nome comune di cosa, f., pl.

e = congiunz.

quelle = pronome determinat., f., pl.

di = prepos. sempl.

Angela. = nome proprio di pers., f., sing

Quando piove, prendo l’ombrello dal bagagliaio dell’auto.

Quando = congiunz. Subordinante temporale

piove, = v. piovere, indic., pres., 3a pers. sing.

(io) = pronome personale, 1a pers. sing.

prendo = v. prendere, indic., pres., 1a pers. sing.

l’ (=lo) = artic. determ., m. sing.

ombrello = nome comune di cosa, m., sing.

dal = prepos. artic. (da + il)

bagagliaio = nome comune di cosa, m., sing.

dell’ (dello) = prepos. artic. (di + lo)

auto. = nome comune di cosa, f., sing.

Tu vai a Milano in auto, io vengo da Romain aereo, egli viaggia per l'Italia a piedi.

Tu = pronome personale, 2a pers. sing.

vai = v. andare, indic., pres., 2a pers. sing.

a = prepos. sempl.

Mialno = nome proprio geografico, f., sing.

in = prepos. sempl.

auto, = nome comune di cosa, f., sing.

io = pronome personale, 1a pers. sing.

vengo = v. venire, indic., pres., 1a pers. sing.

da = prepos. sempl.

Roma= nome proprio di luogo, f., sing.

in = prepos. sempl.

aereo, = nome comune di cosa, m., sing.

egli = pronome personale, 3a pers. sing.

viaggia = v. viaggiare, ind., pres., 3a p. sing.

per = prepos. sempl.

la = artic. determ., f. sing.

Italia = nome proprio geofgr., f., sing.

a = prepos. sempl.

piedi. = nome comune di cosa, m., pl.

Io regalo un bel libro a Cinzia per la sua promozione.

Io = pronome personale, 1a pers. sing.

regalo v. regalare, indic., pres., 1a pers. sing.

un = artic. indeterm., m. sing.

bel = agg. qualif., m., sing.

Libro = nome comune di cosa, m., sing.

a = prepos. sempl

1Cinzia  = nome proprio di pers., f., sing.

per = prepos. sempl.

la = artic. determ., f. sing.

sua = agg. possess., f., sing.

promozione. = nome comune di cosa, f., sing.

Ne 1990 io avevo solo tre anni

Nel = prepos. artic. (in + il)

1990 = numerale cardinale

io = pronome personale, 1a pers. sing.

avevo = v. avere, indic., imperf., 1a pers. sing.

soltanto = avverbio

tre = agg. numerale

anni. = nome comune di cosa, m., pl.

Attenzione!

Io, tu, egli ecc.= pronome personale soggetto

Me, te, lo, la ecc. = pronome personale complemento(o anche oggetto)

Quando (= congiunzione temporale) vieni, mangeremo.

Quando (= avverbio di tempo) vieni?

Dimmi quando (= avverbio di tempo) vieni.

Prendi la tua (aggettivo possessivo) borsa e la mia (pronome possessivo).

Piove è verbo impersonale.

Paragrafi letti

    
0%
       Salva

  Esercizi su: 'Analisi grammaticale dell'avverbio'

  Approfondimenti su: 'Analisi grammaticale dell'avverbio'


Statistiche

Nel pannello personale, ogni utente può facilmente tenere traccia di tutti i punti ottenuti negli esercizi. I grafici mostrano in modo chiaro le attività ancora da completare e quanto hai già realizzato!


Vai alla mia dashboard  
Forum
Altre materie