In questa lezione: alterati lessicalizzati e falsi alterati. Alcune parole che all’inizio erano alterate si sono staccate completamente dal nome primitivo da cui in origine derivavano, sono diventate attraverso un processo detto di lessicalizzazione, parole autonome e non sono più riconosciute come alterati.

Sono falsi alterati parole che solo casualmente hanno terminazioni uguali ai suffissi alterativi che non vanno confuse né con altre parole alterate né con gli alterati lessicalizzati.

 

 

 

 

Alterati lessicalizzati e falsi alterati

Alcune parole che inizialmente erano alterate si sono con il tempo staccate del tutto dal nome primitivo di cui in origine derivavano; sono diventate cioè , attraverso un processo detto di lessicalizzazione, parole autonome a tutti gli effetti e non sono più riconosciute come alterati. Sono detti alterati lessicalizzati parole come:

cavalletto, rosone, fumetto

che hanno significato proprio specifico, ormai del tutto diverso da quello di “ piccolo cavallo “,

“ grande rosa “, “piccolo fumo “.

Esistono inoltre parole che solo casualmente hanno terminazioni uguali ai suffissi alterativi, e che non vanno quindi confuse né con le parole alterate né con gli alterati lessicalizzati. Sono falsi alterati, ad esempio :

mattone, burrone, salvietta.

Questi termini non hanno in effetti nulla a che vedere rispettivamente con matto, burro e salvia; sono di fatto parole del tutto autonome.

Paragrafi letti

    
0%
       Salva

  Esercizi su: 'Alterati lessicalizzati e falsi alterati'

  Approfondimenti su: 'Alterati lessicalizzati e falsi alterati'


Statistiche

Nel pannello personale, ogni utente può facilmente tenere traccia di tutti i punti ottenuti negli esercizi. I grafici mostrano in modo chiaro le attività ancora da completare e quanto hai già realizzato!


Vai alla mia dashboard  
Forum
Altre materie