In questa lezione: la persona e il numero.

Nei modi finiti, nei quali la persona e il numero sono indicate dalle desinenze, il verbo, proprio attraverso il variare delle desinenze, ci dice a quale pronome personale (singolare o plurale) o quale persona o cosa (singolare o plurale) esso si riferisce.

 

 

Verbi: persona e numero

                                                  

Il verbo possiede un complesso sistema di forme, che si chiama coniugazione, mediante il quale esso esprime le categorie della persona, del numero, del tempo e del modo.

Nei modi finiti, nei quali la persona e il numero sono indicate dalle desinenze, il verbo, proprio attraverso il variare delle desinenze, ci dice a quale pronome personale (singolare o plurale) o a quale persona o cosa (singolare o plurale) esso si riferisce.

Per il numero, il verbo, a seconda che il soggetto sia singolare o plurale può essere:

  • di numero singolare
  • di numero plurale.

Per la persona, il verbo, sempre in rapporto al soggetto ha tre persone, ciascuna delle quali può essere singolare o plurale e può essere:

a) di prima persona → quando il soggetto è l’emittente del messaggio:

 IO 1ª pers. sing 
NOI 1ª pers. plur

b) di seconda persona → quando il soggetto è il destinatario:

TU 2ª pers. sing.
VOI 2ª pers. plur.

c) di terza  persona → quando il soggetto è ciò di cui si parla:

EGLI, ESSO 3ª pers. sing.
ESSI, LORO 3ª pers. plur.

                                                                        

Nei suoi diversi tempi e modi, il verbo presenta normalmente sei diverse desinenze che corrispondono alle sei persone (tre singolari e tre plurali) che possono avere funzioni di soggetto:

NUMERO

PERSONA

RADICE

DESINENZA

SINGOLARE

PLURALE

1ª io

2ª tu

3ª egli

1ª noi

2ª voi

3ª essi

cant-

cant -

cant -

cant -

cant -

cant -

-o

-i

-a

-iamo

-ate

-cantano


Le forme verbali canto, cantai, ecc  sono formate dalla radice cant-, uguale per tutte le persone, che contiene il significato del verbo, e da una serie di desinenze (-o,  -i, - ate) che informano circa il numero e la persona del soggetto, indicando se è singolare o plurale e se è una prima, una seconda o terza persona. Quando la voce verbale è una voce composta dal verbo essere e il participio passato, indica anche il genere, perciò segnala anche se il soggetto è maschile o femminile:

Giulio è partito.

Lucia è partita

Noi siamo partiti.

Voi siete partite.

Paragrafi letti

    
0%
       Salva

  Approfondimenti su: 'I verbi: persona e numero'


Statistiche

Nel pannello personale, ogni utente può facilmente tenere traccia di tutti i punti ottenuti negli esercizi. I grafici mostrano in modo chiaro le attività ancora da completare e quanto hai già realizzato!


Vai alla mia dashboard  
Forum
Altre materie