La proposizione incidentale è una proposizione che si inserisce nel periodo, senza legami sintattici con le altre proposizioni, per esprimere un'osservazione o per aggiungere un chiarimento.  Ad evidenziare la sua posizione di distacco, di inciso, nello scritto, la proposizione si trova chiusa tra due virgole, due lineette o tra parentesi, o separate dal resto della frase dalla virgola, se si trova all’inizio o alla fine. Si considerano incidentali anche proporzioni come disse, rispose, affermò, replicò, inserite nel discorso diretto:

 → Le malattie di origine allergica, dicono i medici, sono in continuo aumento.

 

 

PROPOSIZIONE INCIDENTALE

Se da un lato il sapere le regole della subordinazione permette di esprimersi correttamente chiarendo i legami logici tra le frasi, dall’altro un periodo troppo ricco di dipendenti rischia di diventare faticoso e pesante. Ecco allora l’utilità delle frasi sintatticamente slegate da quelle che la precedono e che la seguono rispetto alle quali rappresenta un inciso, per questo si chiamano incidentali.

È arrivato in città, ci hanno riferito.

La pasta, te l’ho sempre detto, mi piace al dente.

È già partito, credo.

Si tratta di frasi principali, non di subordinate, che possono comparire in mezzo o alla fine del periodo.

Spesso le incidentali sono formate con un verbo che indica opinione, giudizio, dubbio.

È già rientrato, immagino.

In questi casi esse rappresentano dei modi con cui chi parla può attenuare o accentuare il grado di certezza con cui pone un’affermazione.

Paragrafi letti

    
0%
       Salva

  Esercizi su: 'Proposizione incidentali'

  Approfondimenti su: 'Proposizione incidentali'


Statistiche

Nel pannello personale, ogni utente può facilmente tenere traccia di tutti i punti ottenuti negli esercizi. I grafici mostrano in modo chiaro le attività ancora da completare e quanto hai già realizzato!


Vai alla mia dashboard  
Forum
Altre materie