Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge. È possibile approfondire come usiamo i Cookie sulla nostra pagina dedicata (la pagina è ospitata su progettospartaco.it) e su come disinibire l'utilizzo dei cookie attraverso il browser.Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno o semplicemente scrollando la pagina verso il basso, accetti il servizio e gli stessi cookie.

Il segno

Tutto è segno è tutto ha valore di messaggio: dalle nuvole in cielo che annunciano la pioggia, all’insegna stradale, al rito matrimoniale, al saluto di un amico, al profumo che esce da una cucina, ad un’abitudine alimentare o  vestirsi in un certo modo. Perciò, che lo sappia o no, o che lo faccia consapevolmente o inconsapevolmente, ogni essere vivente non può non comunicare o non ricevere messaggi che gli vengono dalla realtà in cui vive sotto forma di segni o attraverso la mediazione dei segni.

Si definisce segno lo strumento - base con cui vengono inviate le informazioni che formano il messaggio. Quanti segni ci sono in un messaggio? A volte uno solo a volte milioni. Un film per esempio è pieno di suoni, parole e gesti. Un segno è composto a sua volta di due elementi: il significante e il significato. Il significante è la parte, la componente del segno che viene registrata con gli organi di senso (vista, udito, tatto, odorato, gusto). Il significato è la parte mentale del segno, quello che comprendiamo con la mente.


Spiegazione grammaticale

Significante e significato

 

I segni sono dunque manifestazioni fisiche che rimandano ad un certo significato:il semaforo rosso, la mano alzata per salutare, la sirena della polizia, lo squillo del telefono, sono tutti segni.

In ogni segno possiamo riconoscere due componenti:

1) una parte fisica che può essere percepita dai sensi, o significante,

2) una parte di contenuto, che corrisponde a ciò che si vuole comunicare, o significato.

Dunque il segno è il risultato del rapporto tra significato e significante, dove il significato è il contenuto che si intende comunicare, il significante la sua espressione fisica.

Ecco alcuni esempi:

comunicazione non verbale

segno significante significato
acustico  il grido richiamare l'attenzione
visivo la luce rossa del semaforo divieto di passaggio
gestuale alzare la mano chiedere la parola
tattile ci stringiamo la mano segno di amicizia

 


comunicazione verbale

 

segno significante significato

acustico

visivo

il gruppo di suoni

e di lettere

             c/a/n/e/

l'immagine presente nella mente, il concetto.

 



 





Esercizi di italiano su il segno




Forum

In questa parte del sito puoi chiedere alla community e ai nostri insegnanti dubbi e perplessità trovati affrontando solo questa pagina. Se hai un dubbio diverso crea un nuovo 'topic' con il pulsante 'Fai una nuova domanda'.

Registrati per poter usare il forum di lagrammaticaitaliana.it. Prova, è gratis!

Lascia, per primo, un commento o domanda per la lezione di grammatica di inglese...





lagrammaticaitaliana.it fa parte di progettospartaco.it Questo progetto vorrebbe ambiziosamente librarare la cultura e trasformare i vecchi contenuti stampati in nuovo materiale fruibile in modo "2.0". Progettospartaco.it raccoglie metaforicamente sotto il suo ombrello tutti quei siti che sposano il suo pensiero: "cultura libera per tutti"


0 0 0