Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge. È possibile approfondire come usiamo i Cookie sulla nostra pagina dedicata (la pagina è ospitata su progettospartaco.it) e su come disinibire l'utilizzo dei cookie attraverso il browser.Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno o semplicemente scrollando la pagina verso il basso, accetti il servizio e gli stessi cookie.

i gradi dell'avverbio

L'avverbio, come l'aggettivo a cui somiglia molto, può avere qualche volta delle gradazioni: e cioè il comparativo e il superlativo; e, come il nome, può avere delle alterazioni: e cioè l'accrescitivo, il diminutivo, il vezzeggiativo e il dispregiativo

  • ( avverbi locali) più su, più giù, più lontano, lontanissimo, più vicino, vicinissimo, lontanuccio, più là;
  • ( avverbi temporali ) più presto, prestissimo, più tardi, tardissimo, tarduccio, spessissimo, prestino;
  • ( avverbi quantitativi) pochino, pochissimo, moltissimo.

Ma sono specialmente gli avverbi modali che, per la loro origine di antichi aggettivi qualificativi, si prestano meglio alle gradazioni e alle alterazioni:

fortissimamente, più correttamente, precipitevolissimamente, più basso, bassino, più piano, pianino, pianissimo.


Spiegazione grammaticale

I gradi dell'avverbio

Gli avverbi di modo con l'esclusione di quelli in - oni, e pochi altri avverbi di tempo e di luogo possono avere come gli aggettivi qualificativi il  grado comparativo (di maggioranza, minoranza e uguaglianza) e il grado superlativo ( relativo e assoluto ):

Camminava lentamente. ( grado positivo)

Camminava più lentamente di me. ( comparativo di maggioranza )

Camminava meno lentamente di me. ( comparativo di minoranza )

Camminava tanto lentamente quanto me. ( comparativo di uguaglianza)

Camminava il più lentamente possibile. ( superlativo relativo )

Camminava lentissimamente. ( superlativo assoluto )

Alcuni avverbi, al pari degli aggettivi qualificativi o indefiniti corrispondenti , presentano forme particolari di comparativo e superlativo. Sono:

 

 

positivo                                                                        comparativo                                                superlativo

bene ( aggettivo buono )

meglio

ottimamente o benissimo

male ( aggettivo cattivo )

peggio

pessimamente o malissimo

molto ( aggettivo molto )

più

moltissimo

poco ( aggettivo poco )

meno

minimamente o pochissimo

grandemente ( aggettivo grande)

maggiormente

massimamente o sommamente

Qualche avverbio ammette anche forme alterate:

bene  benino benone; male malino, maluccio, malaccio; poco pochino, pochetto, pochettino;

piano pianino;adagio adagino; presto prestino.

 





Esercizi di italiano su i gradi dell'avverbio




Forum

In questa parte del sito puoi chiedere alla community e ai nostri insegnanti dubbi e perplessità trovati affrontando solo questa pagina. Se hai un dubbio diverso crea un nuovo 'topic' con il pulsante 'Fai una nuova domanda'.

Registrati per poter usare il forum di lagrammaticaitaliana.it. Prova, è gratis!

Lascia, per primo, un commento o domanda per la lezione di grammatica di inglese...





lagrammaticaitaliana.it fa parte di progettospartaco.it Questo progetto vorrebbe ambiziosamente librarare la cultura e trasformare i vecchi contenuti stampati in nuovo materiale fruibile in modo "2.0". Progettospartaco.it raccoglie metaforicamente sotto il suo ombrello tutti quei siti che sposano il suo pensiero: "cultura libera per tutti"


0 0 0