Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge. È possibile approfondire come usiamo i Cookie sulla nostra pagina dedicata (la pagina è ospitata su progettospartaco.it) e su come disinibire l'utilizzo dei cookie attraverso il browser.Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno o semplicemente scrollando la pagina verso il basso, accetti il servizio e gli stessi cookie.

i contrari

Altri tipi di rapporti semantici tra le parole. Il lessico di una lingua è un insieme organico in cui le parole sono variamente collegate tra loro sul piano del significato in una fitta rete di rapporti. I gruppi e i sottogruppi di parole che formano un campo semantico sono la dimostrazione dell'esistenza di questa rete di rapporti, ma non sono l'unico tipo di rapporto semantico tra le parole. Tra di esse, infatti, esistono anche rapporti di significato più preciso e più puntuale. Questi rapporti di significato sono rapporti di SINONIMIA: collegano parole che hanno quasi lo stesso significato; rapporti di ANTONIMIA: collegano parole che hanno significato opposto; rapporti di inclusione: collegano parole il cui significato è incluso in quello più ampio e pi generico di altre parole; rapporti di POLISEMIA: riguardano le parole che possono avere più significati; infine rapporti di OMONIMIA: collegano le parole che hanno la stessa forma, e la stessa pronuncia, ma significati diversi.

Spiegazione grammaticale

I contrari o antònimi

 

 

Un particolare tipo di relazione di significato molto usata tra le parole è quello fondato  sull'opposizione, cioè,due parole possono avere significati opposti l'uno all'altro:

 

  • alto - basso, bello - brutto, presente - assente, andare - tornare,partire - restare, dolce - amaro.

 

 

Se provi a sostituire in una frase una delle due parole, ottieni  una frase di significato opposto, per esempio partire/restare

 

 

partire o restare 1

           Abbiamo deciso di partire.

 

partire o restare 2

          Abbiamo deciso di restare.

 

 

 Questo caffè è troppo dolce.  Questo caffè è troppo amaro.

 Oggi Paolo  è presente.   Oggi Paolo è assente.

La salita è difficile . / la discesa è facile.

Amo l'inverno. / Odio l'inverno.

La valigia è pesante. La valigia è leggera.

La bottiglia è piena. / La bottiglia è vuota.

 

Ciascuna coppia esprime messaggi dal significato opposto.

 

Le parole che esprimono significati opposti si chiamano antònimi o contrari.I contrari veri e propri sono due vocaboli che si escludono a vicenda, in quanto affermando l’uno si esclude l’altro,come per esempio:

* acceso/spento,  vivo/morto, caldo/freddo, basso/alto.

 

Vi sono poi antònimi formati da coppie che esprimono una relazione tra i due termini,come per esempio:

* padre/figlio, comprare/vendere,  sotto/sopra

 

Molti contrari si formano con prefissi:

* infelice/felice, scontento/contento, atipico/tipico, deconcentrare /concentrare, dispari / pari, anormale/normale,  demotivato/ motivato, insicuro/sicuro.

 

Le parole che hanno più di un significato hanno tanti antonimi (contrari) quanti sono i significati che può assumere. Tenero può avere come contrari duro oppure spietato;  abbandonare, trova i suoi contrari in mantenere o resistere; accogliente, ha gli antònimi inospitale o scomodo ecc. Mantenere a sua volta può significare provvedere economicamente a qualcosa o qualcuno oppure salvaguardare o ancora resistere.

 

(01)  Non tutte le parole hanno un cotrario.

 

 

i colori non hanno il contrario

I colori ad esempio: verde non è il contrario di rosso, così come blu non è il contrario di giallo.

 

Non hanno un contrario le figure geometriche: triangolo, quadrato

 

La cittadinanza:  italiano, americano ecc.

 

Alcune condizioni  soggettive: madre, padre, zia, nonna ecc 

 

L'appartenenza ad una comunità religiosa, cristiano, mussulmano ecc

 

Vi sono poi contrari che sottintendono gradazioni intermedie di significato per passare da un vocabolo al suo contrario, per esempio

 

* magro,snello, robusto, grasso, obeso.





Esercizi di italiano su i contrari




Forum

In questa parte del sito puoi chiedere alla community e ai nostri insegnanti dubbi e perplessità trovati affrontando solo questa pagina. Se hai un dubbio diverso crea un nuovo 'topic' con il pulsante 'Fai una nuova domanda'.

Registrati per poter usare il forum di lagrammaticaitaliana.it. Prova, è gratis!

Lascia, per primo, un commento o domanda per la lezione di grammatica di inglese...





lagrammaticaitaliana.it fa parte di progettospartaco.it Questo progetto vorrebbe ambiziosamente librarare la cultura e trasformare i vecchi contenuti stampati in nuovo materiale fruibile in modo "2.0". Progettospartaco.it raccoglie metaforicamente sotto il suo ombrello tutti quei siti che sposano il suo pensiero: "cultura libera per tutti"


0 0 0