Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge. È possibile approfondire come usiamo i Cookie sulla nostra pagina dedicata (la pagina è ospitata su progettospartaco.it) e su come disinibire l'utilizzo dei cookie attraverso il browser.Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno o semplicemente scrollando la pagina verso il basso, accetti il servizio e gli stessi cookie.

le vocali - Grammatica italiana

Lezione e spiegazione su le vocali che spiegano i vari argomenti della grammatica italiana in modo semplice, accompagnate da esempi e immagini. Inoltre tanti esercizi per ogni lezione per capire immediatamente quanto compreso.

Spiegazione grammaticale

Le vocali

Risultati immagini per note musicali

 

 

 

 

 

 

Si chiamano vocali cinque suoni che possono pronunciarsi da soli e indifferentemente in modo istantaneo o continuo.

 

  • Le vocali sono a, e, i, o, u.

 

Le vocali si dividono in:

 

vocali  forti:             a, e, o

vocali  deboli:         i,u

vocali  chiuse:        é, ó

vocali aperte:          è, ò
 

La  vocale a, che ha sempre per natura suono aperto, l’accento non creerà problemi,  sarà sempre grave, come:    pàne, fàre, màrtirio ;

 

le vocali , i ed  u  hanno sempre suono chiuso:  vítto, ríto, púro, virtú.

 

Invece le vocali e ed o possono avere un suono aperto o un suono chiuso ( pèlle,pégno, mòlo, mólto).

 

  • Il segno, che si usa per indicare il suono aperto o chiuso, si chiama accento fonico    =  tono della voce nel pronunciare le sillabe di una parola.

 

Il suono aperto è indicato con l’accento grave (   `   ), il suono chiuso con l’accento acuto (    ´    ).

 

Soltanto la pratica insegna la giusta pronuncia di quelle vocali che possono avere ora suono aperto ora  suono chiuso. Generalmente l’accento

fonico, nello scrivere, non si segna: ma è spesso segnato sui vocabolari.

 

 

La diversità di suono determina qualche volta diversità di significato.

Si dicono omonimi quelle parole che si scrivono con le stesse lettere nello stesso ordine, ma hanno diverso significato secondo che una delle vocali abbia suono aperto o chiuso.

Ecco alcuni omonimi:

 

  • con è aperta                                                                  con é chiusa

 

èsca voce del verbo uscire                                             ésca cibo

cèra aspetto del viso                                                       céra della candela

mèsse mietitura, raccolto                                                mésse cerimonie sacre

 

  • con ò aperta                                                                  con ó chiusa

 

scòrsi voce del verbo scorgere                                       scórsi voce del verbo scorrere

tòrsi voce del verbo torcere                                            tórsi   plur. di tórso, fusto

vòlto voce del verbo voltare                                            vólto faccia, viso.

 

Si dicono invece sinonimi le parole che si scrivono diversamente, ma hanno significato affine. Es.: casa, dimora.

 

 

 





Esercizi di italiano su le vocali




Forum

In questa parte del sito puoi chiedere alla community e ai nostri insegnanti dubbi e perplessità trovati affrontando solo questa pagina. Se hai un dubbio diverso crea un nuovo 'topic' con il pulsante 'Fai una nuova domanda'.

Registrati per poter usare il forum di lagrammaticaitaliana.it. Prova, è gratis!

Lascia, per primo, un commento o domanda per la lezione di grammatica di inglese...





lagrammaticaitaliana.it fa parte di progettospartaco.it Questo progetto vorrebbe ambiziosamente librarare la cultura e trasformare i vecchi contenuti stampati in nuovo materiale fruibile in modo "2.0". Progettospartaco.it raccoglie metaforicamente sotto il suo ombrello tutti quei siti che sposano il suo pensiero: "cultura libera per tutti"


0 0 0