Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge. È possibile approfondire come usiamo i Cookie sulla nostra pagina dedicata (la pagina è ospitata su progettospartaco.it) e su come disinibire l'utilizzo dei cookie attraverso il browser.Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno o semplicemente scrollando la pagina verso il basso, accetti il servizio e gli stessi cookie.

i morfemi - Grammatica italiana

Lezione e spiegazione su i morfemi che spiegano i vari argomenti della grammatica italiana in modo semplice, accompagnate da esempi e immagini. Inoltre tanti esercizi per ogni lezione per capire immediatamente quanto compreso.

Spiegazione grammaticale

I morfemi

 

 

Fino ad ora  abbiamo studiato le parole dal punto di vista del loro significato (semantica),dalla loro forma (morfologia), dalla loro funzione (sintassi), dei loro suoni (fonologia).

 

Ora esamineremo le parole per ricercare le unità minime della lingua che sono dotate di significato e che non possono essere spezzate ulteriormente.

 

 

 

Queste unità si chiamano morfemi e, non coincidono necessariamente con l'intera parola, ma, molto spesso, con parti di essa.

 

Parole come sempre, mai, non, domani non possono essere divise con unità più piccole dotate di significato, esse sono invariabili.

Per tutte le parole variabili invece si può fare un processo di “smontaggio” per trovare al loro interno più unità significative.

 

Parole come libri, leggo, hanno due elementi portatori di significato, cioè sono formati da due morfemi:

ai morfemi  libr- e legg-, che trasmettono il significato fondamentale della parola, si aggiungono i morfemi -i e -o, i quali servono rispettivamente a indicare che non si tratta di un solo libro, ma di tanti, e il verbo

leggere è usato alla prima persona singolare del presente indicativo.

 

Altre parole, come inutilmente, disboscare, sono formate dall'unione di tre unità significative, quindi da tre morfemi.

 

Ai morfemi util- e bosc-, che trasmettono il significato fondamentale della parola, si premettono rispettivamente i morfemi in- e dis-

che indicano negazione, e si aggiungono i morfemi – mentre e – are, che permettono di ottenere nel primo caso un avverbio e nel secondo caso un verbo all'infinito,





Esercizi di italiano su i morfemi




Forum

In questa parte del sito puoi chiedere alla community e ai nostri insegnanti dubbi e perplessità trovati affrontando solo questa pagina. Se hai un dubbio diverso crea un nuovo 'topic' con il pulsante 'Fai una nuova domanda'.

Registrati per poter usare il forum di lagrammaticaitaliana.it. Prova, è gratis!

Lascia, per primo, un commento o domanda per la lezione di grammatica di inglese...





lagrammaticaitaliana.it fa parte di progettospartaco.it Questo progetto vorrebbe ambiziosamente librarare la cultura e trasformare i vecchi contenuti stampati in nuovo materiale fruibile in modo "2.0". Progettospartaco.it raccoglie metaforicamente sotto il suo ombrello tutti quei siti che sposano il suo pensiero: "cultura libera per tutti"


0 0 0