Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge. È possibile approfondire come usiamo i Cookie sulla nostra pagina dedicata (la pagina è ospitata su progettospartaco.it) e su come disinibire l'utilizzo dei cookie attraverso il browser.Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno o semplicemente scrollando la pagina verso il basso, accetti il servizio e gli stessi cookie.

il congiuntivo e i suoi tempi

Il modo CONGIUNTIVO, che presenta l'azione come possibile e desiderabile, ma non ancora certa; e si chiama congiuntivo perché l'azione, dipendendo da un'altra azione, è unita a questa mediante una congiunzione: io voglio CHE tu legga questo libro; egli imparerebbe SE studiasse. Il congiuntivo ha solo quattro tempi: PRESENTE, IMPERFETTO, PASSATO e TRAPASSATO.

Spiegazione grammaticale

Congiuntivo e i suoi tempi

 

Risultati immagini per illustrazioni Craig Frazier

 

All' indicativo, che è il modo della realtà oggettiva, si contrappone il congiuntivo come

 

modo che esprime il dubbio, la probabilità, il desiderio, la supposizione, cioè quando rientra nell'ambito delle opinioni soggettive.

 

Il congiuntivo ha quattro tempi:

presente ( io ami ),

imperfetto ( amassi ),

passato ( abbia amato )

e trapassato ( avessi amato )

 

Viene usato soprattutto nelle proposizioni subordinate ( lez 176); in esse il tempo è quasi sempre dipendente da quello della proposizione reggente:

 

Ti sto parlando chiaramente perché voglio che tu capisca bene che cosa penso.

Sebbene ci fosse traffico, Marco arrivò in orario.

Non so il perché gli alberi di questa via siano stati abbattuti.

Se Paolo non fosse arrivato in tempo, avremmo rinunciato alla gita.

 

  • Il congiuntivo è presente anche nelle frasi semplici e può esprimere:

un dubbio ( congiuntivo dubitativo ). Si trova in frasi interrogative:

Che Ivana sia proprio malata?

 

un desidero ( congiuntivo desiderativo o ottativo)

Avessi vinto la lotteria!
 

Un' esortazione ( congiuntivo esortativo ); in questo caso sostituisce l'imperativo per le persone diverse dalla 2ª singolare e plurale:

   Entri immediatamente !

 Diamo tutti il nostro contributo al mantenimento della pulizia !

una concessione: ( congiuntivo concessivo),  accompagnato dall'avverbio pure può costituire una forma di cortesia, oppure una distaccata ironia:

  Entri pure, la prego.

  Rimanga pure seduta. 

  Faccia pure con comodo, tanto io ho tempo da perdere !


 

 





Esercizi di italiano su congiuntivo e i suoi tempi




Forum

In questa parte del sito puoi chiedere alla community e ai nostri insegnanti dubbi e perplessità trovati affrontando solo questa pagina. Se hai un dubbio diverso crea un nuovo 'topic' con il pulsante 'Fai una nuova domanda'.

Registrati per poter usare il forum di lagrammaticaitaliana.it. Prova, è gratis!

Lascia, per primo, un commento o domanda per la lezione di grammatica di inglese...





lagrammaticaitaliana.it fa parte di progettospartaco.it Questo progetto vorrebbe ambiziosamente librarare la cultura e trasformare i vecchi contenuti stampati in nuovo materiale fruibile in modo "2.0". Progettospartaco.it raccoglie metaforicamente sotto il suo ombrello tutti quei siti che sposano il suo pensiero: "cultura libera per tutti"


0 0 0