Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge. È possibile approfondire come usiamo i Cookie sulla nostra pagina dedicata (la pagina è ospitata su progettospartaco.it) e su come disinibire l'utilizzo dei cookie attraverso il browser.Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno o semplicemente scrollando la pagina verso il basso, accetti il servizio e gli stessi cookie.

il verbo: analisi grammaticale

Le parole della lingua non sono tutte uguali, o meglio, non hanno tutte lo stesso valore: alcune parole indicano categorie di oggetti, fatti, esseri viventi, altre lo svolgimento di un'azione, altre infine, servono a stabilire relazioni tra le altre parole. Le caratteristiche di forma e funzione ci permettono di classificare le parole riconoscendo a quale classe o categoria, a quale parte del discorso appartengono. Per fare questa operazione bisogna scomporre la frase, cioè bisogna fare l' ANALISI GRAMMATICALE. Come procedere all'analisi grammaticale: isolare ogni parola; riconoscere a quale categoria appartiene, indicare quale posto indica all'interno di quella classe. Si separano le parole una dalle altre, magari scrivendole in colonna, ricordando che: le forme verbali composte si tengono unite ( ho guardato, aver corso ), le forme enclitiche unite al verbo si dividono e si analizzano separatamente ( mangialo = mangia – lo ), le parole “più e meno” che formano un comparativo si tengono unite all'aggettivo o all'avverbio che accompagnano. Si indica il gruppo di appartenenza della parola ( articolo, nome, verbo ecc.), si indica il sottogruppo di appartenenza della parola ( articolo determinativo, aggettivo numerale, ecc.), si precisano le informazioni morfologiche riferite alla parola ( nome comune di cosa, maschile singolare; verbo transitivo attivo, modo indicativo, tempo presente, terza persona singolare)

Spiegazione grammaticale

analisi grammaticale del verbo

 

Risultati immagini per illustrazioni Craig Frazier

 

Il verbo è la parte flessibile del discorso. Può essere transitivo o intransitivo.

transitivo = l'azione passa dal soggetto all'oggetto (Luca legge un libro);

intransitivo = l'azione si ferma all'oggetto (Il sole scalda).


Una volta individuato il significato, bisogna indicarne la voce, cioè l'infinito presente.

La coniugazione si stabilisce dalla desinenza, la parte variabile del verbo;

se ne distinguono tre: -are; -ere -ire.

[esempio"Luca piangeva" = voce del verbo piangere, seconda coniugazione, intransitivo.[/esempio

MODO E TEMPO

I modi indicano la maniera in cui l'azione viene espressa. Si dividono in sette tempi:

indicativo, congiuntivo, condizionale, imperativo (modi finiti)

participio, infinito e gerundio (modi indefiniti).

Il tempo, semplice o composto, stabilisce quando questa avverrà.

Nel caso dell'indicativo, i tempi sono: presente, imperfetto, passato prossimo, trapassato prossimo, passato remoto, trapassato remoto, futuro semplice, futuro anteriore.

[esempio"Luca piangeva" = voce del verbo piangere, seconda coniugazione, intransitivo, modo indicativo, tempo imperfetto.[/esempio


PERSONA. 

Del verbo analizzato va anche indicata la persona.

Le persone sono sei:

io, tu, egli (prima, seconda e terza persona singolare);

noi, voi, essi (prima, seconda e terza persona plurale). 

Il soggetto del verbo preso da noi in esempio è Luca.  Quindi avremo: "piangeva" = voce del verbo piangere, seconda coniugazione, intransitivo, modo indicativo, tempo imperfetto, terza persona singolare.

 





Esercizi di italiano su verbo analisi grammaticale




Forum

In questa parte del sito puoi chiedere alla community e ai nostri insegnanti dubbi e perplessità trovati affrontando solo questa pagina. Se hai un dubbio diverso crea un nuovo 'topic' con il pulsante 'Fai una nuova domanda'.

Registrati per poter usare il forum di lagrammaticaitaliana.it. Prova, è gratis!

Lascia, per primo, un commento o domanda per la lezione di grammatica di inglese...





lagrammaticaitaliana.it fa parte di progettospartaco.it Questo progetto vorrebbe ambiziosamente librarare la cultura e trasformare i vecchi contenuti stampati in nuovo materiale fruibile in modo "2.0". Progettospartaco.it raccoglie metaforicamente sotto il suo ombrello tutti quei siti che sposano il suo pensiero: "cultura libera per tutti"


0 0 0