Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge. È possibile approfondire come usiamo i Cookie sulla nostra pagina dedicata (la pagina è ospitata su progettospartaco.it) e su come disinibire l'utilizzo dei cookie attraverso il browser.Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno o semplicemente scrollando la pagina verso il basso, accetti il servizio e gli stessi cookie.

L'aggettivo qualificativo e la sua posizione.

L'aggettivo qualificativo esprime una qualità o una caratteristica del nome,  la sua presenza può essere più o meno indispensabile alla comprensione di una frase.

La posizione dell'aggettivo qualificativo  rispetto al nome a cui si riferisce dipende dalla funzione che ha nella frase, che può essere distintiva o descrittiva.

 


Spiegazione grammaticale

Aggettivo qualificativo e la sua posizione.

 

Risultati immagini per scacchi

L'aggettivo qualificativo, specifica le qualità e le caratteristiche  del nome. La presenza dell''aggettivo può essere indispensabile per la comprensione della frase o può invece essere un semplice arricchimento del significato del nome.

L'aggettivo qualificativo è una determinazione necessaria del nome  quando la precisazione in esso contenuta è indispensabile per individuare il nome in modo univoco rispetto ad altri.

Portami la cartelletta gialla;

l'aggettivo gialla serve ad individuare un certo tipo di cartelletta ed  escludere nello stesso tempo tutte le cartellette che non sono gialle.

A volte  non risulta indispensabile, in quanto esso è un semplice arricchimento del significato del nome.Es.:

L'allegro  vociare dei bambini risuonava  nell'aria.

L'aggettivo allegro può essere eliminato senza alcuna conseguenza per la comprensione della frase.Tuttavia, anche quando l'aggettivo non è necessario, il suo uso è lo stesso importante, in quanto  ha la capacità di arricchire il significato del nome.

           

Posizione dell'aggettivo qualificativo.

  • a) seguono il nome che qualificano se hanno funzione distintiva- restrittiva, cioè se la qualità che esprimono distingue l'oggetto in questione opponendolo ad altri:

Ho visto il negozio nuovo di Cristina,

la posizione dell'aggettivo sta ad indicare che il negozio da me visto è quello nuovo e non quello vecchio .

La stessa funzione distintiva / restrittiva che ha l'aggettivo gialla nell'esempio "Portami la cartelletta gialla", come da esempio precedente;

  • b) precedono il nome che qualificano se hanno solo una funzione descrittiva, non restrittiva.

Ho visto il nuovo negozio di Cristina,

la posizione dell'aggettivo ci dice il negozio è nuovo, ma non la oppone ad  altri possibili negozi.

La collocazione dell’aggettivo prima del nome è frequente quando l’aggettivo è usato in senso figurato.
 

  • a) aggettivo+nome determina un senso figurato;
  • b) nome+aggettivo determina un significato letterale dell’aggettivo.

alto un alto prelato = importante, un prelato alto = di statura;

grosso: un grosso imprenditore = importante, un imprenditore grosso = di peso;

vecchio: una vecchia amica  = di vecchia data, che conosco da molto tempo, un'amica vecchia  = di età;

bello: una bella dormita = lunga, una dormita bella = non si può dire;

buono: essere un buon medico (= bravo, esperto);essere un medico buono (in questo caso l’aggettivo buono è riferito alla persona e non alla professione);

certo: avere certe informazioni (=alcune), avere informazioni certe (=sicure);

diverso: guardare diversi film = parecchi, guardare film diversi = di vario genere;

grande: ammirare una grande scultura = artisticamente notevole, ammirare una scultura grande = di notevoli dimensioni;

nuovo: comprare un nuovo trapano = un altro, un ulteriore,comprare un trapano nuovo = non usato;

povero: essere un pover’uomo = meschino o infelice, essere un uomo povero = non ricco, senza possibilità economiche.

L’aggettivo va collocato obbligatoriamente dopo il nome:

a) quando è un alterato:

un strada piccolina (non: una piccolina strada);

b) quando regge un complemento:

una strada piena di auto (non: una piena strada di auto );

 

c) quando deriva da un participio presente o passato:

una situazione esilarante, un fienile ristrutturato;


d)  quando sono aggettivi di relazione, cioè aggettivi che derivano da nomi ( estate-estivo; elettricità-elettrico) e indicano una relazione con il nome di base:

un biglietto aereo .





Esercizi di italiano su la posizione dell'aggettivo




Forum

In questa parte del sito puoi chiedere alla community e ai nostri insegnanti dubbi e perplessità trovati affrontando solo questa pagina. Se hai un dubbio diverso crea un nuovo 'topic' con il pulsante 'Fai una nuova domanda'.

Registrati per poter usare il forum di lagrammaticaitaliana.it. Prova, è gratis!

Lascia, per primo, un commento o domanda per la lezione di grammatica di inglese...





lagrammaticaitaliana.it fa parte di progettospartaco.it Questo progetto vorrebbe ambiziosamente librarare la cultura e trasformare i vecchi contenuti stampati in nuovo materiale fruibile in modo "2.0". Progettospartaco.it raccoglie metaforicamente sotto il suo ombrello tutti quei siti che sposano il suo pensiero: "cultura libera per tutti"


0 0 0